La Campania al Salone del Gusto di Torino: una corazzata

Napoli---Pizzeria-Starita_014Al Salone del Gusto di Torino che si aprirà il 23 Ottobre al Lingotto, la Campania si presenterà con una autentica corazzata, cercheremo di indicarvi tutte le manifestazioni che vedranno protagonisti prodotti e artigiani del gusto della nostra regione, presente con 86 imprese agroalimentari tra gli stand e con decine e decine di ambasciatori in cucina. Iniziamo con questa carrellata:

Innanzitutto una new entry, nel mondo di salumi slow food, la salsiccia e la sopressata del Vallo di Diano, che prenderà parte ad un evento  I Nuovi Presidi dei Salumi, dedicati ai salumi europei.  La tradizione norcina europea raccontata attraverso una panoramica dei nuovi Presìdi di Slow Food: dai Paesi Baschi francesi fino alla Bulgaria passando per l’Italia. Dalla lavorazione a punta di coltello di salsiccia e soppressata nel Vallo di Diano (Campania meridionale), alla stortina veronese e al Meurche bulgaro conservato sotto la cenere, con un approfondimento dedicato ai salumi da suini di razza nera: il calabrese e il kintoa basco. In abbinamento, una selezione di vini del Gruppo Italiano Vini. L’evento è previsto lunedì 27 Ottobre h. 12:00 Sala B.

Un convegno di approfondimento per il Latte Nobile:  Misurare (e pagare!) la qualità del latte. Il caso del latte Nobile.

Domenica 26 Ottobre h. 18:30 Sala Laboratori della Terra. Il latte viene pagato in base al contenuto di grasso e proteina, ma ormai è chiaro che questi parametri non hanno alcuna relazione con la qualità aromatica e nutrizionale. Il caso del latte Nobile è un modello da cui trarre indicazioni e spunti per il futuro: i progetti in Campania, Piemonte e Molise. Moderano: Bruno Ronchi, presidente ASPA, Associazione per la Scienza e le Produzioni Animali e Università di Viterbo con Roberto Rubino, presidente Anfosc, Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo

Intervengono: Stefania Carpino, CoRFiLac, Consorzio Ricerca Filiera Lattiero Casearia, Giuseppe Licitra, Università di Catania, Giampiero Lombardi, Università degli Studi di Torino, Gianpaolo Colavita, Università degli Studi del Molise, Federico Infascelli, Università degli Studi di Napoli Federico II, Antonio Fagiolo, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana, Lucia Bailoni con Roberto Mantovani, Università di Padova, Salvatore Claps con Lucia Sepe, CRA Consiglio per la Ricerca in Agricoltura – Zoe Bella di Potenza, Miguel Galina, Università di Città del Messico, Maurizio Ramanzin con Enrico Sturano, Università degli Studi di Padova

Per la Scuola di Cucina saranno tra gli insegnanti:

Giuseppe Iannotti di Kresios di Telese Terme, Antonio Tubelli di Timpani e Tempura di Napoli , Pietro Parisi di Palma Campania con “La cucina del recupero: i Boccaccielli”

Grande protagonismo sul tema Pizza, ovviamente,  con la presentazione del libro di Oliviero Toscani e  intere giornate dedicati ai pizzaioli della Campania.

Giovedì 23 Ottobre 2014

ore 15,00
Gino Sorbillo in: Napule è
I mille volti di Napoli con le sue contraddizioni, l’anima lazzara e nobilissima della città di Partenope sono raccontati quotidianamente da Gino Sorbillo tra la popolare via dei Tribunali e il ricercato Lungomare. A lui l’onore e l’onere di inaugurare col suo fuoco creativo la Piazza della Pizza 2014.

Venerdì  24 ottobre 2014

ore 11 –
Oliviero Toscani in: Tu vuò fa il Napoletano
Per celebrare i trent’anni dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, il maestro Oliviero Toscani ha realizzato un progetto fotografico per Contadi Castaldi nel quale ritrae i volti degli artigiani che tengono alto il nome del prodotto simbolo dell’identità nazionale. Oliviero Toscani presenta in anteprima al Salone del Gusto il suo lavoro in un incontro riservato alla stampa in cui, in abbinamento alle creazioni dei Pizzaioli della Piazza, sarà degustato il Franciacorta Rosè Contadi Castaldi.

ore 15
Franco Pepe in: Una pizza tutto Pepe
A Caiazzo, nell’Alto Casertano, una lunga fila attende ogni giorno di vivere l’emozione di una degustazione di pizza da Pepe in Grani. Il maestro dell’impasto a lievitazione naturale e della costante ricerca dell’eccellenza enogastronomica ritorna al Salone del Gusto per raccontare il suo artigianato tra tecnica e passione.

ore 16
Ciro Salvo in: L’importanza di essere kalò
C’era una volta un giovane pizzaiolo, detentore della tradizione e, nel contempo, innovatore senza smanie di protagonismo. Oggi quel pizzaiolo è ancora giovane ma con un nome che per il mondo della pizza è sinonimo di “Buono”… anzi, di Kalò! Ritorna al Salone del Gusto Ciro Salvo con il racconto del  “Pulito” e del “Giusto” della “Verace Pizza Napoletana”.

ore 17
Enrico Lombardi in: Passione
La sua famiglia è tra le 16 fondatrici di AVPN. Sarà per questo che Enrico Lombardi, patron dell’omonima pizzeria, ritiene che il segreto per preparare una buona pizza napoletana sia racchiuso in una sola parola: passione! Siamo certi che saprà trasmetterla agli attenti degustatori della Piazza della Pizza.

 

Domenica 26 Ottobre 2014

ore 15
Roberto Di Massa in: Grand Tour
Roberto Di Massa, nato ad Ischia nel 1977, è pizzaiolo sin dall’età di 15 anni. Oggi trainer e consulente in tutto il mondo, è docente dell’Associazione Verace Pizza Napoletana e racconterà al pubblico del Salone i 5 ingredienti necessari per una pizza perfetta: acqua, farina, lievito, sale e passione.

ore 16
Guido Picariello in: Napoletani a Torino
Di certo non può passare inosservata nella sabauda Torino un’insegna che reca un inconfondibile richiamo borbonico del tipo: Pizzeria Gennaro Esposito. In un piccolo locale del capoluogo piemontese, è racchiusa una delle più belle storie di conoscenza e integrazione che vede protagonista la famiglia Picariello: Walter, padre e Guido, figlio d’arte.

 

 

Lunedì 27 ottobre 2014

ore 15
Attilio Bachetti in: L’oro di Napoli
Un gradito ritorno quello del Maestro Pizzaiolo Attilio Bachetti al Salone del Gusto. A lui, che ogni giorno guida la pizzeria di famiglia accogliendo i clienti dal suo banco “a vista strada”, viene universalmente riconosciuto il merito di continuare a lavorare con lo stesso entusiasmo e voglia di crescere con cui nel 1938 i suoi nonni intrapresero l’attività. Sono queste le sue carte per salire sull’Arca del Gusto.

ore 16
Salvatore Santucci e Giovanni Improta in: Fatte ‘na pizza
Uno – Salvatore – con trent’anni di esperienza, l’altro – Giovanni – con 80 anni di storia familiare. A chiudere la Piazza della Pizza sono gli strenui difensori dell’autenticità della pizza napoletana: con competenza e passione la “coppia per un giorno” Santucci – Improta salirà sull’Arca del Gusto per dare appuntamento a Cheese 2015!

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.