Food Delivery, Confcommercio Campania chiede spiragli alla Regione

Campania chiusa più che il resto d’Italia, così ha voluto dall’inizio del lockdown il presidente De Luca e così è stato ben accettato dalla stragrande maggioranza dei cittadini, operatori del food inclusi. Ora però, con l’ordinanza che allunga la quarantena per tutti fino a, di sicuro, al 14 aprile, Pasqua compresa, alcuni operatori si domandano se non sia il caso di allineare la Campania alle restrizioni in vigore in ogni altra regione, lasciando alla consegna a domicilio del cibo la possibilità di fare il suo servizio. Da qui la posizione, inquadrata in una lettera inviata al Presidente De Luca e all’assessore alle attività produttive Marchiello, da parte del direttore regionale Confcommercio Pasquale Russo che ci è stata inviata da vari esercenti:

Onorevole Presidente,

l’esperienza delle altre Regioni italiane sta evidenziando come l’attività di consegna a domicilio di preparazioni alimentari effettuata dai pubblici esercizi di somministrazione si stia dimostrando un servizio di grande utilità per la popolazione ed in particolare per gli anziani e per tutti coloro che hanno difficoltà ad uscire di casa per approvvigionarsi.
Inoltre, nelle altre Regioni tale attività sta dando un importante contributo ad alleggerire la pressione sugli esercizi alimentari, riducendo le code ed il rischio di assembramenti.
Peraltro, in tutte le Regioni, anche quelle più colpite, l’attività di consegna a domicilio da parte dei Pubblici Esercizi non è mai stata sospesa, per cui è ragionevole ritenere che essa non costituisca un fattore di rischio, se esercitata secondo le prescrizioni delle autorità sanitarie.
Le chiediamo perciò di voler valutare l’opportunità di consentire ai pubblici esercizi di somministrazione di poter esercitare l’attività di consegna a domicilio di alimenti e bevande, nel rigoroso rispetto di quanto previsto dalle normative igienico sanitarie e dalle prescrizioni per il contenimento dell’emergenza coronavirus, e restando ovviamente chiusi al pubblico.
RingraziandoLa per l’attenzione e restando in attesa di un Suo cortese riscontro, Le rinnoviamo i nostri più cordiali saluti.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali