Un premio al Sindaco pescatore e all’inventore della Pizza a Metro

Il Premio internazionale “Giano” – Piccolo Nobel Italiano, è giunto quest’anno alla settima edizione. Il riconoscimento, donato dall’Associazione Culturale “Rinascimento” fondata da Benito Ferraro, andrà a quelle personalità che si sono impegnate nella diffusione di cultura, legalità, rispetto dei valori, senso della giustizia e dell’ambiente.

La cerimonia avrà luogo Sabato 12 Novembre 2011 alle 17,00 presso il Castello Giusso e saranno insigniti del premio: il Professor Tommaso Romano da Palermo, scrittore, poeta e uomo politico siciliano, l’Avvocato Antonino Cuomo da Sorrento, giornalista pubblicista, collabora con molti giornali e periodici, Angelo Iannelli da Napoli, fondatore dell’Associazione Multiculturale “Vesuvius” e Livio Piccinini da Viterbo per il “Saper fare”.

Infine, due riconoscimenti postumi: per il coraggio e l’onesta, ad Angelo Vassallo, l’ex sindaco di Pollica assassinato dalla camorra a settembre del 2010 e Luigi Dell’Amura di Vico Equense, geniale inventore della Pizza a Metro, uno tra i prodotti più famosi della tradizione gastronomica italiana.

“Abbiamo bisogno di simboli. – commenta il Sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque –. A distanza di un anno, il barbaro assassinio di Angelo Vassallo, non ha avuto ancora giustizia. Un uomo con la schiena dritta e con un amore per la cosa pubblica che spero sarà d’esempio per le generazioni presenti e future. Altro modello è Luigi Dell’Amura. La Pizza a Metro è meta tutto l’anno di numerosi turisti provenienti da tutta Europa, ma anche d’oltreoceano. Vico Equense deve la sua fama nel mondo senza dubbio anche alla bravura di un maestro unico, che seppe distinguersi per generosità e operosità.”

Durante la serata sarà presentata la “Guida al Monte Faito – Arte, cultura, storia, tradizioni” di Benito Ferraro. Il libro ha l’obiettivo di rilanciare il Faito. L’autore, infatti, ne descrive luoghi e ritrovi seguiti da iconografie oleografiche fiabesche: dalle nevicate agli autunni, dalle primavere alle estati, raffigurate da Benito Ferraro con una tecnica molto particolare. L’autore del libro, e pittore di fama nazionale, opera sul Monte Faito da mezzo secolo con esposizioni, mostre, meeting portando le immagini della montagna che domina Vico Equense in giro per l’Italia e in tutta Europa. La premiazione sarà presentata dall’attore romano Angelo Blasetti.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.