Lun. Mag 20th, 2024

In bocca al lupo da parte nostra  due grandi protagonisti

 

Era un progetto che accarezzavano da tempo: aprire un ristorante gourmet a Gragnano.

Così, quando si sono imbattuti in un palazzo del’700, ex sede di un pastificio storico, nella centralissima via Roma, non hanno avuto dubbi: il loro sogno si sarebbe realizzato proprio lì.

Lo chef Luigi Tramontano, assieme alla moglie, Nicoletta Gargiulo, maître d’esperienza e già miglior sommelier d’Italia, apriranno domani, 24 aprile, le porte del loro “O me o il mare restaurant”: un locale dallo stile moderno ed elegante, con 30 coperti e una Chef’s Table a vista, grazie alla quale potranno accedere ad un’esperienza degustativa esclusiva fino ad 8 ospiti.

La cucina di Tramontano parte dalla tradizione e si sviluppa in proposte gourmet, realizzate con un grande rispetto per le materie prime e una vera e propria dedizione nei confronti dei prodotti del territorio.

Lui, che nella sua carriera ha già conquistato ben tre stelle Michelin in tre locali differenti: “Il Flauto di Pan” di Villa Cimbrone a Ravello, la “Terrazza Bosquet” del Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento e “La Serra” dell’Hotel Le Agavi di Positano, ha impostato l’offerta del suo ristorante mettendo a punto 3 menù degustazione, di cui uno “a sorpresa”.

A fare gli onori di casa, con la competenza che le viene da un prestigioso percorso lavorativo, sarà Nicoletta Gargiulo: presidente di AIS Campania dal 2010 al 2022 e attualmente consigliere nazionale dell’AIS; da sempre nelle brigare di locali top, tra la Penisola sorrentina e la Costiera amalfitana: da Don Alfonso 1890 al Relais Blu di Massa Lubrense, dalla Terrazza Bosquet a La Serra di Positano.

Il terzo asso, al “O me o il mare restaurant”, lo calano in pasticceria, che verrà affidata ad Angelo Mattia Tramontano, giovane pastry chef, con alle spalle una carriera invidiabile, maturata in ristoranti stellati e contesti internazionali.

 

O me o il mare restaurant

Via Roma 45/47

Gragnano – Napoli

Tel. 081 6200550

Aperto da mercoledì a domenica, a pranzo e a cena

 

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.