Olio, come va la campagna ? Ne parliamo con l’agronomo Vincenzo Coppola

Raggiungiamo al telefono Vincenzo Coppola, agronomo ruvianese e consulente di molte aziende olivicole tra il casertano e il Sannio, tra i maggiori esperti di olive e olio in Campania, per una veloce chiacchierata sulla campagna olivicola in corso in questo complicato 2020.

Vincenzo che annata si prospetta per l’olio campano?

Il 2020 è un’annata veramente ottima, al momento gli oli analizzati hanno acidità bassissime e ciò è sinonimo di olive sane e di qualità.

Il Covid non sembra aver fermato la nascita di nuove realtà nel settore, vero?
Stanno nascendo tante aziende che investono su questo prodotto e sembra che l’estero stia più di noi apprezzandolo sia per la bontà che per gli aspetti nutrizionali e nutraceutici.
Ad oggi il canale estero in qualche modo sta dando respiro alle piccole aziende visto che la ristorazione italiana è ferma o quasi.

La trasformazione digitale è avanti anche tra le aziende olivicole vero?

Si sto anche assistendo a una trasformazione delle aziende, sono sempre più digitali, stanno usando canali social per diffondere la bontà  e le conoscenze sull’olio che ancora oggi purtoppo non raggiungono tutti.
Pensa che abbiamo la possibilità di usare un prodotto alimentare che è paragonabile ad una medicina ed ancora lo sostituiamo ad altri grassi.

Consigliamo sempre ai lettori di acquistare olio Evo direttamente nelle aziende di vicinato, a che prezzo potranno trovare l’olio nuovo ?

I prezzi credo siano confermati quelli dello scorso anno circa 8 euro litro però ancora il mercato non li ha palesati .

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali