Sabato alla Reggia di Caserta la Giornata nazionale del vino e dell’olio con l’ais

L’Associazione Italiana Sommelier (AIS) ed i diversi attori coinvolti nel Protocollo di intesa tra MIUR, MIBACT, MIPAAF e RAI hanno pianificato la realizzazione dell’evento in seconda edizione: Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio. L’evento, in programma per il 21 Aprile 2018 a partire dalle ore 10,00 si svolgerà per la Regione Campania presso la Reggia di Caserta e sarà presentato al grande pubblico con il titolo: Vino, Olio e Arte patrimonio della cultura italiana.L’evento spinge sull’acceleratore della CULTURA del vino e dell’olio e coinvolge l’ospite a guardare da vicino alcune denominazioni d’origine. Lo scopo è quello di dare voce ad un territorio che esprime una produzione unita, coerente, senza disconoscere le diverse entità che lo caratterizzano proprio attraverso le tante sfaccettature produttive. L’obiettivo è quello di spronare l’appassionato ad assumere sempre più un atteggiamento da esploratore piuttosto che da giudice, nella ricerca del prodotto più amato. I diversi caratteri di una stessa denominazione sono frutto di una voluta espressione dei singoli produttori e dei fattori pedoclimatici che influenzano il proprio “angolo” di produzione. La tutela dell’ “entità tipica” congruente o contraddittoria con la denominazione stessa resta il primo gesto di sostenibilità. All’interno dello spazio dedicato, ogni vino di ciascuna denominazione sarà esposto per comune di appartenenza (primo passo verso il concetto di “areale”, “cru”, “Lieu-dit”). I sommelier, che presiederanno i banchi d’assaggio e le postazioni a capo di ogni accesso di denominazione, saranno preparati ad evidenziare le differenze e le caratteristiche tipologiche. Per il 2018 il campo dei banchi d’assaggio sarà organizzato su 5 denominazioni d’origine, una per provincia: Falerno del Massico Doc, Vesuvio Doc, Aglianico del Taburno Docg, Taurasi Docg, Costa d’Amalfi doc. Nella stessa giornata verranno organizzati laboratori, all’interno dei quali Sommelier esperti condurranno degustazioni e dibattiti sulle denominazioni in questione, con l’ausilio dei produttori di riferimento. Prenotazione Laboratori: Pietro Iadicicco
pietro.iadicicco@sommeliercaserta.it
tel. 349 834 1504

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.