Sapori e Cultura in Terra di Lavoro: II Tappa con la Mela Annurca tra la Valle di Suessola e Valle di Maddaloni

E’ in programma, domenica 25 Settembre, il secondo itinerario degli 8 previsti nell’ ambito dell’ iniziativa “ Sapori e Cultura in Terra di Lavoro”, organizzata da Agrisviluppo -Azienda speciale della Camera di Commercio di Caserta, nella persona del suo Presidente avv.Generoso Marrandino e dalla Provincia di Caserta nelle persone di Ettore Corvino, assessore all’agricoltura e Carlo Puoti assessore al Turismo ed alle attività produttive.

Dopo la visita di domenica scorsa nell’alto Matese, Domenica 25 due bus gratuiti da Napoli (ore 9:00 Stazione ferroviaria) e Caserta (ore 9:45 Stazione ferroviaria) partiranno alla volta del tour che avrà come meta i borghi della Valle di Suessola, (Arienzo e Santa Maria a Vico) e la città della mela annurca, Valle di Maddaloni.

L’itinerario prevede la visita guidata all’ Acquedotto Carolino, maestosa opera del Vanvitelli e inserito, come Patrimonio dell’ Umanità, insieme alla Reggia e al Belvedere di San Leucio, tra i siti Unesco.

Valle di Maddaloni vedrà anche la visita all’ossario garibaldino, eretto in onore dei caduti della Battaglia del Volturno il 1° Ottobre 1860, oltre che al centro storico, dove si svolgerà anche la degustazione di prodotti tipici, in modo particolare la regina della tavola sarà  la mela annurca, frutto che diventa base per innumerevoli elaborazioni gastronomiche proposte da sapienti aziende di trasformazione a conduzione familiare.

Si proseguirà , poi, per Arienzo e Santa Maria a Vico, cittadine costituenti il nucleo della Valle di Suessola,  tesori culturali da riscoprire con attenzione.

L’ Antica Vicus Novanensis dei romani, costruita nell’ epoca delle guerre sannitiche,  ha avuto una storia grande e preziosa, impreziosita con il Complesso Aragonese: chiesa e convento, iniziato sotto Ferdinando I d’Aragona nel 1492.

Caratteristica di Arienzo, invece, è la TERRA MURATA,  una terra fortificata, dove gli  arienzani  abitarono fino alla fine del ‘500. Questa costruzione costituisce una delle zone più antiche del territorio di tutta la Valle, cinta da mura di forma rettangolare, con due vie parallele intersecate da sei vicoli.

La partecipazione all’ itinerario è gratuita ed è necessaria la prenotazione presso UnpliCaserta Tel 0815013368  -mail info@unplicaserta.it

Tutte le info su

www.saporiculturainterradilavoro.com

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.