Menù a base d’uva e qualità terapeutiche alla Sagra dell’Uva di Caserta

Un Menù a base d’uva e le sue qualità terapeutiche alla Sagra dell’Uva di Caserta promossa dall’Associazione Cattolica Accollatori S.ANNA di Caserta in piazza Matteotti (Antica Piazza del Mercato). Presentetate le diverse utilizzo dell’Uva in tutte le portate di un pasto dall’antipasto al primo piatto, dal secondo al contorno, all’insalata. Particolare attenzione ha destato il risotto all’uva molto apprezzato dai partecipanti, taluni provenienti dai comuni del circondario. Mentre circa l’utilizzo terapeutico dell’Uva:I grappoli che fanno bene alla pelle.

Non solo vino da gustare nel calice più adatto : da qualche anno l’uva e il suo nettare sono utilizzati anche per la cosmesi , per dichiarare guerra all’invecchiamento della pelle. Alcune sostanze contenute nel vino aiutano infatti a mantenere l’epidermide più giovane .

Il segreto della vino terapia è il polifenolo , una sostanza presente nel chicco d’uva che , dopo la fermentazione , si può trovare anche nel vino. I polifenoli sono potenti antiossidanti e tramite i processi di vino terapia , tra cui lo scrub con la buccia dei chicchi , il massaggio con l’olio dei semi dell’uva e l’applicazione del vino sulla pelle , permettono di rimuovere le cellule morte presenti nello strato più esterno della nostra cute donando alla pelle un aspetto giovane e brillante . La vino terapia ha proprietà disintossicanti e favorisce la circolazione del sangue.
Questo tipo di trattamento è il più efficace effettuato con la vitamina E (abbondante nell’uva) e rappresenta una vera e propria innovazione per combattere l’invecchiamento : le sostanze contenute nel vino aiutano a limitare i radicali liberi presenti nel corpo umano e di conseguenza permettono a quest’ultimo di non deperire velocemente . E aumenta , in Italia e all’estero , il numero delle spa dove si pratica la vino terapia . Questi sono alcuni degli aspetti messi in evidenza con la Sagra dell’Uva – Città di Caserta promossa dal consiglio direttivo del sodalizio con la collaborazione degli iscitti.

Altra iniziativa in program ma domenica prossima: Gara amatoriale di Pesca alla Trota “3° Memorial Giuseppe Di Bernardo” al Lago di Alife località Sistoriccio. Le iscrizioni presso la sede del sodalizio in piazza Matteotti 31 a Caserta.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali