Gio. Lug 25th, 2024

Giovedì 29 Giugno alle ore 19.30 si presenta a Casagiove, presso il Quartiere Militare Borbonico in via Quartiere nuovo,  il libro di Carlo Scatozza “ In Bici nei dintorni della Reggia di Caserta”. L’iniziativa, la nona del tour di presentazione del volume edito da Wood&Stein,  si svolge nell’ambito della rassegna Arte&Design,  a cura dell’associazione Terre del Sole con Laura Ferrante e Gianni Crisci,  in corso di svolgimento nello storico  plesso casagiovese. A dialogare con l’autore ci saranno il responsabile della LIPU di Caserta Matteo Palmisani  e il Sindaco di Casagiove Giuseppe Vozza, con la giornalista Laura Ferrante nel ruolo di moderatrice.  “ Gli itinerari che racconto partono tutti da piazza Carlo di Borbone, antistante la Reggia, ovvio come Casagiove sia più volte attraversata per raggiungere varie mete. Inoltre sarà bello interloquire col sindaco Vozza, attivo da una vita anche nel sociale e con Matteo Palmisani e la sua Lega per la Protezione Uccelli che tutela alcune Oasi di fondamentale importanza come quella delle Salicelle, oggetto di un mio racconto quale  percorso di conoscenza del nostro grande fiume”. Il libro, il cui sottotitolo è “Racconti di cicloturismo, con Girogustando”, è un racconto di 17 escursioni in bicicletta nell’area casertana, immediatamente nelle vicinanze della Reggia vanvitelliana. Il tutto non è descritto come una tradizionale guida cicloturistica ma costituisce un racconto di viaggio dell’area intorno Caserta  vista da chi va in bici, seguendo un’ottica di turismo lento e responsabile anche analizzando le trasformazioni, positive e negative, del territorio; dalla nuova fruizione di tanti beni culturali alla diversa consapevolezza dei cittadini sulla mobilità sostenibile, dalla affermazione dell’agroalimentare, con l’appendice “GiroGustando” ad ogni itinerario, ai protagonisti della solidarietà sociale. Un volume rivolto sia a chi va in bici per scoprire più elementi di Terra di Lavoro, da cittadino o visitatore, sia a chi non andrà mai su due ruote ma è interessato ad assumere un punto di vista da una diversa e più “lenta “ angolazione di ciò che gli è vicino. All’iniziativa prenderà parte anche l’associazione Generazione Libera con il progetto di inclusione sociale attraverso il laboratorio di panificazione dei detenuti della casa circondariale di Carinola I Farinati.

Di Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.