Scienze gastronomiche Mediterranee, un Corso di Laurea alla Federico II

Parte a settembre il Corso di Laurea triennale in Scienze Gastronomiche Mediterranee. Incardinato nel Dipartimento di Agraria, il Corso di Laurea, vede la partecipazione di 5 diversi Dipartimenti e numerosi partner privati tra importanti imprenditori nel settore agroalimentare, chef stellati, aziende attive nella ristorazione e nella produzione primaria ecc. L’obiettivo formativo del Corso è quello di produrre Dottori in Scienze Gastronomiche dotati di un elevato grado di professionalità che, partendo dall’aspetto gastronomico, si estende ai processi produttivi legati alle specificità territoriali (in particolare dell’area Mediterranea), alle tecnologie alimentari, sia quelle tradizionali sia quelle più avanzate, alla storia e cultura del cibo, alla sicurezza alimentare, all’imprenditorialità e gestione di aziende e di grandi gruppi attivi nei settori della ristorazione e promozione del nostro patrimonio enogastronomico, alla connessione tra salute ed alimentazione. Il Corso di Laurea è stato presentato lunedì 9 luglio presso il Dipartimento di Agraria nel Galoppatoio Monumentale della Reggia di Portici che per l’occasione è anche aperto al pubblico dopo il recente restauro. La giornata è stata aperta dai saluti di Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e Presidente CRUI, Marco Bussetti, Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, Paolo Scudieri, Presidente Eccellenze Campane e Aniello Anastasio, Vicedirettore Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali. Ad introdurre Matteo Lorito, Direttore del Dipartimento di Agraria Federico II.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.