Da gennaio a Palazzo Lanza di Capua, partono i Corsi per Sommelier di primo livello, organizzati dalla FISAR di Caserta

Sono sempre più numerose le persone che frequentano i corsi di degustazione e che si avvicinano al mestiere del sommelier per curiosità, per passione o perché davvero pensano di farne una professione. Non potevamo fare a meno noi dell’Ex Libris, dove il vino è una vera passione, di proporre ai nostri abituali frequentatori un corso di sommelier in collaborazione con la FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori).

Il Sommelier è una figura di esperto al quale rivolgersi per le notizie sulle caratteristiche dei vini e degli abbinamenti. Pertanto, egli deve essere in grado di rispondere con competenza alla richiesta di tali informazioni. Poiché si tratta di una materia molto vasta ed in continua evoluzione, egli ha il dovere di arricchire costantemente le proprie conoscenze e di aggiornarsi su tutte le innovazioni eno-tecnologiche. Si diventa un Sommelier FISAR frequentando l’apposito corso organizzato da una delle Delegazioni FISAR e superando positivamente un esame finale, i corsi per Sommeliers FISAR si articolano su tre livelli.

A fine gennaio (iscrizioni entro il 15 del mese) partirà il Corso di Sommelier di primo livello. Il corso si articola in 12 lezioni della durata di circa due ore ciascuna, con parte teorica e pratica + test finale di esami. Al termine del corso ed al superamento degli esami verrà consegnato un attestato di partecipazione al “Corso di Sommelier 1° livello” . Le lezioni avranno cadenza settimanale il martedì, dalle 20.00 alle 22.00. Sono previste visite ad aziende vitivinicole ed inoltre cene-degustazione cibo-vino a costi altamente competitivi come da convenzione Fisar Caserta/Ristorante Ex Libris. Il corso prevede una partecipazione minima di 40 persone.

Per informazioni e costi telefonare a Mariateresa Lanza 3383926797 oppure scrivere a mariateresalanza@virgilio.it

Programma del Corso

1^ LEZIONE – Funzione del Sommelier
Saranno spiegate dettagliatamente le funzione del sommelier, regole di servizio, il tastevin, il bicchiere della degustazione, gli attrezzi del sommelier. Dimostrazioni pratiche dell’apertura della bottiglia e del servizio del vino. In degustazione : uno spumante metodo classico e due vini.

2^ LEZIONE – Fisiologia dei sensi
Saranno fornite informazioni in merito alla fisiologia dei sensi (vista, olfatto, gusto, tatto) coinvolti nella degustazione .In degustazione : un vino bianco,un rosato,un rosso.

3^LEZIONE – Analisi Sensoriale
Saranno fornite approfondite notizie sulla corretta tecnica di degustazione. Sarà approfondito l’utilizzo della scheda di degustazione Fisar.In degustazione :un vino bianco aromatico,un vino giovane e un vino invecchiato.

4^ LEZIONE – Viticoltura
Saranno spiegate le principali tecniche di viticoltura.In degustazione : un vino bianco,un rosato,un rosso.

5^ LEZIONE – Enologia: Vinificazione Bianchi
Saranno spiegate le tecniche di vinificazione dei vini bianchi; saranno spiegate le diverse caratteristiche dei vini prodotti al nord, al centro e al sud Italia. In degustazione tre vini bianchi,uno del nord,uno del centro e uno del sud.

6^ LEZIONE – Enologia: Vinificazione di rossi e rosati
Saranno spiegate le tecniche di vinificazione dei vini rossi e rosati; saranno spiegate le diverse caratteristiche dei vini prodotti al nord, al centro e al sud Italia. In degustazione tre vini prodotti al nord ,al centro e al sud.

7^ LEZIONE – Enologia: Spumanti
Saranno spiegate le varie tecniche di spumantizzazione. In degustazione uno spumante gassificato,un metodo Charmat e un metodo Classico.

8^ LEZIONE – Enologia: Vini Speciali
Saranno spiegate le varie tecniche di vinificazione dei vini speciali.In degustazione tre vini speciali:Un Marsala,un passito,un aromatizzato.

9^ LEZIONE -Enologia: Alterazioni, difetti, malattie
Saranno fornite notizie sulle principali malattie dell’uva e sui difetti che causano nel vino. In degustazione tre vini.

10^ LEZIONE – Legislazione
Saranno fornite notizie sulle leggi regolatrici del settore sia per quanto riguarda la vinificazione che per quanto riguarda l’etichettatura delle bottiglie. In degustazione tre vini.

11^ LEZIONE – Distillati
Saranno fornite notizie sulle principali tecniche di distillazione e distillati ottenuti .In degustazione tre distillati

12^ LEZIONE – La Birra
Saranno fornite notizie sulle tecniche di produzione della birra.In degustazione due tipi di birra ed un vino.

13^ TEST FINALE
Ogni corsista avrà in dotazione un Kit composto da: 1 valigetta sommelier – 4 calici ISO – 1 Volume Il Sommelier manuale pratico – 1 Distintivo Fisar – 1 Levatappi Pulltap’s – 1 Taccuino delle degustazioni – 1 Matita con gomma – 1 Block- notes 20 fogli – 1 Accendigas ricaricabile, il tutto personalizzato Fisar . Si segnala che all’interno della valigetta i cilindri porta calici sono stati modificati al fine di permettere l’introduzione del calice pulito in posizione capovolta (con il piedistallo verso l’alto), onde evitare di toccare il bordo del bevante con le dita, mentre si potrà riporre in posizione invertita dopo l’uso. La Direzione Fisar del corso si riserva di apportare eventuali modifiche all’ordine delle lezioni per migliorare l’iter didattico e/o esigenza della docenza.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.