Estorsioni in agricoltura Giugliano, l’intervento della Regione

Foto Coop Egiziaca

Nei giorni scorsi il grido di dolore di alcune aziende del Giuglianese relativo alle richieste estorsive della criminalità, un fenomeno che pareva essersi dissolto nel mondo agricolo ma che di nuovo fa preoccupare gli imprenditori già alle prese con gli accadimenti legati Covid;è il caso dell’Azienda Egiziaca una grande cooperativa impegnata soprattutto nel settore della quarta gamma e con vocazioni all’export, per fare luce sui recenti accadimenti si muove anche la Regione Campania , ecco il comunicato istituzionale:

Prodotti Tipici del Sud
Prodotti Tipici del Sud

Chiederemo al Prefetto di Napoli di attivare un tavolo di confronto affinché si avviino azioni di monitoraggio e di contrasto ai fenomeni criminali che colpiscono, sempre più spesso, le attività produttive del territorio a nord di Napoli. La Regione Campania intende supportare, concretamente, le imprese che denunciano fenomeni estorsivi, furti e danneggiamenti alle serre» – dichiarano Nicola Caputo e Mario Morcone, rispettivamente assessore regionale all’Agricoltura e alla Legalità a margine di un incontro con degli imprenditori agricoli che hanno subito minacce e danneggiamenti ad opera della criminalità locale –.

Proprio negli ultimi tempi alcune aziende agricole del giuglianese sono state destinatarie di ripetute richieste di estorsione.

«Il governo De Luca ha nella sua agenda politica, tra i principali punti programmatici, la sicurezza e la legalità dei cittadini. Innanzitutto, esprimiamo con forza la nostra vicinanza a questi imprenditori e a questi lavoratori ma daremo anche un segno tangibile e concreto della presenza delle istituzioni sul territorio. Quella di Giugliano è un’importante area a vocazione agricola che ha saputo resistere ai periodi di crisi dura. Ora è necessario supportare questi imprenditori agricoli per costruire con loro un percorso capace di superare anche queste criticità fino al rilancio definitivo di un territorio che si contraddistingue per un’agricoltura di qualità.

Gli assessori regionali accompagnati dal sindaco della città Nicola Pirozzi hanno, poi, visitato l’azienda agricola “Egiziaca” ed effettuato un sopralluogo al campo rom di Giugliano, che rappresenta un pericoloso elemento di degrado ambientale e che va superato secondo le direttive europee. Nelle scorse settimane al Comune di Giugliano è stato destinato un finanziamento di circa novecentomila euro allo scopo di avviare il superamento del campo rom con il sostegno delle associazioni del terzo settore e del mondo cattolico diocesano.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali