-->

Vinestate a Torrecuso parte con la viticoltura sostenibile

Inviato il 01 settembre 2016 di Carlo Scatozza

vitiParte domani a Torrecuso (Benevento) la 42° edizione di ‘VinEstate’, la rassegna dedicata all’Aglianico del Taburno, organizzata dal Comitato Vinestate in collaborazione con il Comune di Torrecuso e dell’Associazione Aglianico del Taburno e con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento e del Sannio Consorzio Tutela Vini. La rassegna prenderà il via con il convegno sul tema ‘Una viticoltura sostenibile e competitiva: la sfida del Taburno’ (Sala consiliare di palazzo Cito-Caracciolo, ore 18) al quale prenderanno parte Erasmo Cutillo (sindaco di Torrecuso), Libero Rillo (presidente Sannio Consorzio Tutela Vini), Riccardo Vecchio (Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’), Erasmo Mortaruolo (consigliere regionale – vicepresidente Commissione agricoltura Regione Campania), Filippo Diasco (dirigente politiche agricole Regione Campania) e Gennaro Santamaria (capo segreteria Ministro dell’Ambiente). Modera la giornalista Maria Cava. Nella giornata di apertura l’Aglianico del Taburno Docg sarà protagonista della Master class (Sala degli affreschi di palazzo Cito-Caracciolo, ore 19.30) che sarà guidata da Daniela Scrobogna (Federazione Italiana Sommelier), che presiederà anche la degustazione guidata di Falanghina del Sannio Dop (Sala degli affreschi di palazzo cito-Caracciolo, ore 21). Spazio infine allo showcooking, la grande novità di questa edizione 2015, che nella serata di apertura vedrà protagonista lo chef Angelo D’Amico (appuntamento in piazza Fusco, ore 21). Nelle altre due serate della rassegna, ai fornelli si esibiranno Antonio Pisaniello e Gianfranco Vissani (info e prenotazioni: 333.3597389). Il programma di domani si completa con la presentazione del libro ‘Giuseppe Di Vittorio. Una storia di vita essenziale, attuale, necessaria’ (sala convegni di palazzo Cito-Caracciolo, ore 17) alla quale parteciperanno Erasmo Cutillo (sindaco di Torrecuso), Alessandra Limata (assessore alla Cultura del Comune di Torrecuso), Claudio Maretti e Giorgio Benvenuto (autori); modera Mariacristina Donnarumma. In piazza Croce (dalle 20 alle 24) in scena ‘Sole, Vino e Stelle’, osservazione guidate del cielo con telescopi a cura dell’Unione Astrofili Napoletani; in Largo Ponte Altra Vita (alle 20) nella Casa Spazio Slow Food le degustazioni dei prodotti della Comunità del Cibo del Taburno e laboratori sensoriali. Nella cornice di Palazzo Di Palma-Cocchiaro in largo Sant’Erasmo, il vernissage delle mostre a cura di Alessandro Rillo e Marina Pederucova (ore 21).Ricca la proposta musicale: in piazza Sant’Erasmo in scena ‘The special riders’ mentre i ‘Raugh Max & The Steamrollers’ si esibiranno in piazza Fusco. Protagoniste nelle stradine e le piazze del centro storico le diciannove cantine che partecipano alla rassegna: Cantina del Taburno, Cantina Francesca, Cantine Iannella, Cantine Iorio, Cantine Tora, Falluto, Fattoria la rivolta, Fontanavecchia, I colli del Sannio, Il poggio, La fortezza, Lauranti, Masseria Frattasi, Nifo-Sarrapochiello, Terre d’aglianico, Torre a oriente, Torre dei chiusi, Torre del pagus, Torre varano.

Condividi!

Rispondi