Gio. Giu 13th, 2024

furoreCi sono anche etichette della Campania tra i 244 i vini eroici premiati nel mondo, con 8 grandi medaglie d’oro, 96 medaglie d’oro, 140 medaglie d’argento e 16 Premi Speciali assegnati al concorso Mondial des Vins Extrêmes  2016, organizzato dal Cervim, che si è svolto nelle scorse settimane in Valle d’Aosta. Il Mondial des Vins Extrêmes è l’unica manifestazione enologica mondiale specificamente dedicata ai vini prodotti in zone caratterizzate da viticolture eroiche.  Il concorso seleziona i migliori vini frutto della viticoltura estrema con la finalità di promuovere e salvaguardare le produzioni di piccole aree vitivinicole che si caratterizzano per storia, tradizione e unicità, di grande valore ambientale e paesaggistico dove si coltivano soprattutto vitigni autoctoni. Si tratta di autentiche “isole della biodiversità viticola“ che, però, corrono il rischio di scomparire a causa degli alti costi di produzione (la coltivazione di un vigneto in queste zone costa dieci volte di più di un vigneto in pianura).Chiaro che la Campania è regione fortunata e poche sono le aree in cui bisogna cimentarsi in viticoltura eroica, pensiamo alla Liguria per non pensare alla Valtellina o la Valle d’Aosta solo per l’Italia, quanta difficoltà per la vite! Rappresentati in modo particolare con  cantine di Tramonti e Furore, tra i 12 vini presenti hanno conseguito medaglie nella categoria vini bianchi tranquilli, il Costa d’Amalfi DOP Colle Santa Marina 2015 di Cantine Apicella a Tramonti e nella categoria Vini rossi tranquilli Costa d’Amalfi Dop Furore Rosso 2015 di Marisa Cuomo. E’ stata un’edizione record con 738 vini provenienti da circa 300 aziende vitivinicole di sedici nazioni. L’Italia, che ha partecipato con 147 aziende e 383 si è aggiudicata il bottino maggiore con 48 medaglie d’oro e 63 medaglie d’argento, oltre ad alcuni premi speciali. Seguono la Spagna con 17 medaglie d’oro, il Portogallo con 6, la Germania con 10 e la Francia con 3. Tra le Regioni italiane partecipanti al concorso le più premiate sono state Sicilia e Lombardia. La prima, con 52 vini in concorso, è l’unica ad essersi aggiudicata in Italia 1 gran medaglia d’oro, seguita da 8 medaglie d’oro e 7 d’argento. La Lombardia, con 57 vini in concorso, si è aggiudicata 8 medaglie d’oro e 7 argento. Seguono il Veneto che, con 24 vini in concorso, ne ha visti premiare 15, 5 con medaglia d’oro e 10 d’argento; la Valle D’Aosta con 5 medaglie d’oro e 10 d’argento su 83 vini in gara; il Trentino (48 vini) con 4 medaglie d’oro e 10 d’argento; Liguria (19 vini) con 2 medaglie d’oro e 6 d’argento; Sardegna (9 vini) con 3 medaglie d’oro e 1 d’argento; Campania (12 vini in concorso) ha ottenuto 2 medaglie d’argento. In coda, parimerito con 1 medaglia d’oro, l’Abruzzo (con 4 vini in gara); il Lazio (4 vini); la Calabria (9 vini); il Piemonte (14 vini). I paesi premiati sono stati: l’Argentina (1 vino) si è aggiudicata 1 gran medaglia d’oro; l’Armenia (3 vini) 1 medaglia d’oro; la Croazia (3 vini) ha ottenuto 1 oro e 1 argento; la Francia (18 vini) si è aggiudicata 3 medaglie d’oro e 4 di argento; la Georgia (4 vini) 1 medaglia d’oro e 1 d’argento; la Germania (75 vini) ha ottenuto 1 gran medaglia d’oro, 10 medaglie d’oro e 14 d’argento; la Grecia (3 vini) ha ottenuto 1 gran medaglia d’oro; il Kazakistan (6 vini) 2 medaglie d’argento; il Portogallo (25 vini) ha ottenuto 2 gran medaglie d’oro, 6 medaglie d’oro e 7 d’argento; la Slovenia (7 vini) si è aggiudicata 3 medaglie d’argento; la Spagna (148 vini) 2 gran medaglie d’oro,17 medaglie d’oro e 28 d’argento e la Svizzera (54 vini) che si è aggiudicata 9 medaglie d’oro e 17 d’argento.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.