Jazz d’eccellenza in ricordo di Peppe Carfora dell’Hotel Toledo

Jazz di alta qualità a “La Terrazza di Peppe”, per ricordare Giuseppe Cafora, imprenditore napoletano nel campo dell’ospitalità, appassionato del jazz, recentemente scomparso. L’appuntamento è per questa sera, sabato 20 novembre, alle ore 21, nell’oasi verde sull’attico dell’Hotel Toledo, da lui creata.
L’idea è della moglie Rosanna Pecoraro, presidente dell’Associazione culturale Santa Cecilia che gestisce la nota location partenopea Sala Santa Cecilia Jazz Club, tra le più apprezzate a livello nazionale e al top in Campania nel campo jazzistico. Passione condivisa da più di una dozzina di anni insieme Peppe.
Ecco il programma della performance d’eccellenza che vedrà l’impegno speciale di nomi di grandissima valenza nel mondo jazz. Sarà anticipata dalla parte dedicata iniziale al ricordo dell’imprenditore del settore turistico alberghiero, con testimonianze della famiglia e degli amici e dal momento conviviale dura te il quale stanno servite le specialità culinarie tipicamente napoletane firmate dal Ristobar Hotel Toledo, con la sua chef, supervisionate da Cristina.
APERTURA LIVE
Pietro Condorelli & Umberto Muselli
Musicisti associati Santa Cecilia
STILL GROUND
Sergio Forlani – Dario Franco – Enrico Del Gaudio – Giulio Martino
ALLERIA
Ivana Muscoso – Beatrice Valente
La Terrazza ha la duplice funzione di location esterna della Sala Santa Cecilia e di ristobar del’Hotel Toledo. È stata ripristinata da Rosanna e dai figli Ciro, Sergio e Cristina e ora è pronta ad accogliere nuovamente gli appassionati del jazz di alta qualità, dopo l’immediata interruzione della stagione musicale, conseguente alla repentina scomparsa del manager, cinque mesi fa.
“Il progetto nasce dal desiderio di valorizzare le zone all’aperto del centro storico, come preziose gemme di creatività, musica e colori del paesaggio” – spiega Rosanna Pecoraro.
Oasi verde facilmente raggiungibile (a pochi minuti dal metrò, stazione Toledo) nel cuore pulsante dei Quartieri Spagnoli, la Terrazza è stata curata per oltre 30 anni, fino a inizi della scorsa estate, negli arredi e nella scelta delle numerose piante presenti, da Giuseppe.
Con il supporto della moglie e dei figli,  l’ha trasformata in roof garden con zone dedicate alla musica ed all’arte. Peppe ha impegnato tutte le energie von grande passione e dedizione, “portando una ventata di cultura attraverso la promozione del jazz di qualità e della musica classica e tipica napoletana nella sua amata città e, soprattutto, in un quartiere che ha tanto bisogno di crescita sociale e di educazione alla legalità”.
L’Associazione culturale Santa Cecilia cura lo spazio musicale della Sala che porta lo stesso nome, della quale la Terrazza di Peppe rappresenta l’accogliente spazio en plein air, “si propone, attraverso la produzione di eventi musicali, di risvegliare la partecipazione e l’esecuzione di concerti dal vivo negli spazi all’aperto. –  precisa Rosanna – Il target del progetto è il risveglio dei sentimenti di rinascita e di allegria nel difficile periodo post-covid, attraverso la musica jazz partenopea ed internazionale”.
“Sono certa  che Peppe verrà sempre ricordato da chi l’ha conosciuto, per la sua disponibilità oltre che per la sua particolare bellezza interiore, prima che fisica, e per il carisma” – afferma Rosanna e rammenta le principali tappe della vita dell’amato marito.
Giuseppe Cafora nasce a Sant’Anastasia (Na) 03 ottobre 1953. All’età di 11 anni vince un cospicuo premio in denaro assegnato dal Provveditorato agli Studi per la composizione di un racconto, dimostrando da subito le proprie capacità nell’apprendimento del linguaggio e rivelando quella grande sensibilità d’animo che ha caratterizzato la sua vita nella sfera privata come in quella pubblica.
Cresce negli ambienti del Teatro, del Cinema e del Turismo, frequentando i salotti partenopei ricchi di fermenti nei più svariati settori, in compagnia di Salvatore Piscicelli, Carla Apuzzo, Franz Prestieri, Lucia Ragni, Maria Basile, Mario Scarpetta.
Partecipa al film “Le occasioni di Rosa” di S. Piscicelli, insieme a Marina Suma e all’amico storico e noto imprenditore alberghiero Sergio Boccalatte. Lavora in note catene alberghiere, a Londra, ad Ischia, a Napoli, fondando aziende turistiche e spazi commerciali e di spettacolo.
“Afferma sempre più la propria competenza e la propria passione per la gestione alberghiera e per l’accoglienza dei turisti nella bellissima città di Napoli alla quale lui teneva moltissimo” – ricorda Rosanna.
Partecipa attivamente alla creazione di spazi per la musica, “illuminato dall’amore per la moglie e per i figli”, avviati fin dalla primissima infanzia, per espressa volontà della coppia allo studio degli strumenti musicali e dell’arte e introdotti negli specifici ambienti.
Ospita nel suo Hotel Toledo tanti artisti di fama nazionale ed internazionale, e stipula convenzioni con organizzazioni del Teatro Festival Napoli.
“Un’attività intensa, svolta con passione e impegno fino all’ultimo giorno di vita”.
La Terrazza di Peppe Ristobar, Hotel Toledo – Sala Santa Cecilia Napoli Jazz Club, Produzione Musicale
Associazione culturale Santa Cecilia

Via Montecalvario 15 – 80134 Napoli

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.