A Vinalia si fa il punto sullo stato del PIF-Vitis

Il lungo brindisi con sua “altezza” il vino continua senza soste. A Vinalia vogliono partecipare proprio tutti. Senza distinzione né di età né di sesso, in quanto la nutrita schiera di “fedelissimi” è abbastanza variegata.

La rassegna enogastronomica, in programma a Guardia Sanframondi (Benevento) fino a venerdì 10 agosto, incassa l’ennesimo consenso e si avvia alla fase finale che culminerà con l’atteso “Calici di stelle”, appuntamento nazionale promosso dalle Città del Vino.

L’evento guardiese, realizzato con il contributo della Regione Campania, conta anche sulla collaborazione di: Camera di Commercio di Benevento, Provincia di Benevento, Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, Comune di Guardia Sanframondi, Consorzio di Tutela Vini Samnium, Strade del Vino – Terre dei Sanniti, Associazione Italiana Sommelier, Coldiretti, Associazione culturale Doxa, Associazione Tre Torri, Pro Loco di Guardia Sanframondi, Associazione I Coraggiosi, Misericordia di Guardia Sanframondi e ArciGuardia.

Il diario della giornata di domani si presenta abbastanza ricco. I partecipanti, infatti, oltre agli assaggi di vini e di tante ghiottonerie, possono approfittare di momenti di certo interessanti. Si parte con il convegno su “La fase attuativa del Pif-Vitis e la centralità della sostenibilità ambientale e della difesa del paesaggio”. All’incontro, previsto alle ore 18,30 nel castello medievale e coordinato da Titina Pigna (Presidente del Comitato Vinalia), dopo i saluti del Sindaco Floriano Panza e dell’Assessore provinciale Carlo Falato, relazionano: il Presidente del Consorzio di Tutela vini Samnium Libero Rillo; l’Assessore provinciale all’Agricoltura Carmine Valentino; il Presidente della Camera di Commercio di Benevento Gennaro Masiello; il Presidente della cantina sociale “La Guardiense” Salvatore Garofano; il Professore Giuseppe Marotta dell’Università del Sannio e il Direttore del Consorzio di Tutela del Vino Chianti Classico Giuseppe Liberatore; con le conclusioni affidate all’Assessore regionale all’Agricoltura Vito Amendolara.

Domani sera, inoltre, ultima tappa del Vinalia Wine Tasting, apprezzata novità di quest’edizione, con assaggi di vini da vitigno autoctono (Falanghina e Aglianico) di tutte le cantine presenti (si consiglia la prenotazione al 327 5731997). Allo stesso numero si può prenotare anche per le degustazioni professionali delle migliori etichette, presentate da sommelier dell’AIS, e che domani sera puntano i fari sulla Cantina sociale di Solopaca e sugli spumanti delle aziende partecipanti.

All’Osteria enoica, invece, una proposta davvero allettante: Tris di insalatine fantasia e allegre frittelle; “Lazz’ d’ fav’” (Tagliatelle di purea di fave) con asparagi e zucchine; Panzetta ripiena con caponatina e Pastiera.

E, sempre domani, doppio evento musicale con… coda. Sì, perché a conclusione dei concerti degli Ar Meithal (in Piazza Mercato) e Amarcord 4tet (in Piazza Fabio Golino), ad impreziosire la serata c’è un dj-set eclettico dalle sonorità electro/disco/balearic, curato da Raffaele Mariconte, già selecta per il Sixdaysonicmadness e nello staff di Interferenze New Arts Festival.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.