Gio. Lug 25th, 2024

dolce-natale-2013Visite, performance teatrali e degustazioni in otto luoghi d’arte della Campania raccontati da storici dell’arte: Museo di San Martino, Catacombe di San Gennaro, MADRE Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, Complesso delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile, Museo Correale di Terranova di Sorrento, Certosa di San Giacomo a Capri, Villa Rufolo a Ravello, Real Belvedere San Leucio a Caserta. La storia dei tipici dolci natalizi, le origini dei loro nomi e le ricette tradizionali saranno raccontate in forma teatralizzata dall’attrice Nunzia Schiano. Al termine della performance ci sarà la degustazione dei dolci, realizzati da maestri pasticceri secondo le ricette originali.

Forme simboliche e sapori suggestivi sono destinati ad evocare sentimenti di gioia, di pace, di buon augurio. Il Christmas Pudding rappresenta il Natale degli inglesi, il tronchetto di Natale quello francese, il Pane di San Basilio quello dei greci, lo Stollen accompagna il Natale prussiano. A Milano c’è il Panettone, a Verona il Pandoro e a Napoli? A Napoli e in Campania si preparano ben otto dolci di Natale; alcuni li preparavano le monache dei conventi e portano ancora i loro nomi. Così le Paste Reali di San Gregorio Armeno,i dolcetti zuccherati del Divino Amore, i biscotti speziati e morbidi della Sapienza, nati nelle mani delle monache, sono finiti nella tradizione pasticcera della città. Si aggiungono a dolci le cui origini si trovano lungo le rotte del Mediterraneo, come gli Struffoli d’oriente, il Marzapane degli arabi, o i Mostaccioli che qui da noi hanno incrociato la bevanda degli Aztechi: il cioccolato.Questa ricchezza dolciaria e gastronomica incontrerà, nel progetto Dolce Natale, la bellezza di otto monumenti della Campania. I visitatori potranno conoscere la storia di luoghi spettacolari e gustare un dolce del Natale campano, scoprendone suggestive connessioni con i monumenti visitati.

GLI APPUNTAMENTI DEL DOLCE NATALE

26 dicembre ore 11.00
Museo di San Martino, Napoli
Il commovente splendore
delle povertà

Gli Struffoli

27 dicembre ore 11.00

Real Belvedere San Leucio,Caserta
Perle su tinte pregiate
Il Divino Amore
(Servizio navetta solo su prenotazione da Napoli ore 9.45)

28 dicembre ore 11.00
Certosa di San Giacomo, Capri
Tesori incastonati nella roccia
I Roccocò

29 dicembre ore 11.00

Villa Rufolo, Ravello
Allegria sul Mediterraneo
Le Zeppole Sorrentine Amalfitane

30 dicembre ore 11.00
Catacombe di San Gennaro,Napoli
Le rugose sorprese della materia
Le Sapienze

03 gennaio ore 11.00

Museo Correale di Terranova, Sorrento
Losanghe scure da intarsiare
I Mostaccioli

04 gennaio ore 11.00

Complesso delle Basiliche Paleocristiane, Cimitile
All’origine del simbolo
I Susamielli
(Servizio navetta solo su prenotazione da Napoli ore 10.00)

05 gennaio ore 19.00

MADRE Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, Napoli
L’assoluta disponibilità del bianco
I Raffioli
Gran finale con serata speciale

Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili.

numero verde campania> artecard 800 600 601
cellulari ed estero +39 06 39967650

Biglietti

intero € 8.00

Ridotto € 5.00 (per soggetti convenzionati)

Biglietto >artecard

accesso gratuito all’evento con la campania> artecard in corso di validità.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.