E’ Napoli la città prescelta dall’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani per il Simposio

L’Accademia Maestri Pasticceri Italiani ha scelto la città di Napoli per il Simposio annuale. Ad annunciarlo, stamani, il presidente nazionale Gianni Pina. L’evento, aperto al pubblico, dietro inviti, ritirabili presso i dieci accademici campani, si terrà il 10 novembre, alle ore 17,00, in un luogo davvero magico: la sala Meridiana del Museo Archeologico Nazionale.

“Abbiamo girato l’Italia, in luoghi molto prestigiosi, basti pensare al Palazzo della Ragione di Verona dello scorso anno; o alla villa Alberganti, maestosa residenza di campagna del XVII secolo nei pressi di Bologna, e ancora a tantissime altre location ma, debbo confessare” ha dichiarato il presidente onorario dell’Accademia, il campione mondiale Iginio Massari “questa sala è davvero spettacolare” E se ad affermarlo è un personaggio come Iginio Massari, tra l’altro anche Relais Dessert, il meglio della pasticceria mondiale, c’è da crederci.

Gianfranco Nappi, assessore all’Agricolutra ha affermarto “Come Regione Campania siamo contenti di sostenere il più importante appuntamento italiano dedicato ad un mondo, quello della pasticceria, che mi piace definire semplicemente “arte”. Un’arte del gusto, della tradizione, della creatività, che trova espressione nel lavoro quotidiano di tantissimi maestri, ognuno dei quali legato ad una terra e alla sua storia. Il simposio di novembre sarà un’occasione unica per fare di Napoli la capitale del dolce, un luogo di confronto, di discussione, ma anche di vero e proprio “spettacolo” incentrato sulle meraviglie delle realizzazioni dei pasticcieri, che “hic et nunc” si cimenteranno in nuove creazioni, utilizzando i tesori alimentari del nostro territorio, dagli agrumi costieri alla frutta secca delle province interne. Aspettiamo dunque il simposio con enorme soddisfazione, e i maestri dell’Accademia potranno esser certi di averci al loro fianco fino all’ultimo minuto della kermesse”

Grande entusiasmo anche da parte del presidente, il bergamasco Gianni Pina “Napoli,per la pasticceria, è davvero un culla di invenzioni. Dolci straordinari. Una secolare tradizione. Noi tutti dal nord al centro abbiamo votato per Napoli. Sono certo che sarà un evento indimenticabile. Arriveranno qui personaggi legati alla gastronomia da tutto il mondo. Il tema quest’anno sarà la frutta della Campania Felix, e si parla di limoni di Sorrento, nocciole di Giffoni Valle Piana, le mele annurche. E tanti altri frutti. Tutti prodotti che hanno il marchio Igp o dop. E, visto l’importanza dell’appuntamento, l’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, retto da Gianfranco Nappi, ha dato il patrocinio.

Ma le sorprese saranno tante, dai cocktails pensati appositamente per l’evento ai nuovi dolci ideati per l’occasione da questi virtuosi dell’arte bianca. Nascerà un nuovo dolce da restare nella storia di Napoli.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.