Vitignoitalia premia i migliori vini da vitigno autoctono e i migliori vini per il rapporto qualità/prezzo

Come ormai da tradizione, Vitignoitalia premia i migliori vini da vitigno autoctono presenti al Salone con il concorso “I VINI PERFETTI”. Quest’anno il premio ha visto in gara i vini rossi da uve Aglianico, Barbera, Montepulciano, Nero d’Avola, Primitivo, Sangiovese. E i bianchi da uve Falanghina, Fiano, Greco di Tufo, Inzolia, Trebbiano, Prosecco, Verdicchio, Garganega. Una commissione di Degustatori Ufficiali e Sommeliers dell’Associazione Italiana Sommeliers, presieduta da Stefano Continisio e composta dal Delegato di Napoli Tommaso Luongo, ha valutato alla cieca i campioni dei vini e valutato i vincitori per ciascuna categoria di vitigno. I vini premiati dall’AIS sono stati quindi nuovamente degustati questa mattina nella sala Degustazione di Vitignoitalia da una giuria di 50 enoappassionati e visitatori del Salone che, in base ai parametri base di vista, olfatto e gusto, hanno decretato i VINI PERFETTI 2009:

per la categoria dei Rossi Taurasi DOCG ’05 di Vesevo
per la categoria dei Bianchi Plenio Verdicchio dei Castelli di Jesi classico ’05 di Umani Ronchi

Un premio speciale è stato inoltre assegnato al Ben Rye Passito di Pantelleria di Donnafugata e al Recioto di Soave Docg Trabucchi entrambi valutati come MIGLIOR PASSITI 2009. Premiati anche gli spumanti Vigneto Giardino Prosecco Dry 2008 di Adami e il Prosecco Cartizze Dry di Le Bertole per la categoria MIGLIOR SPUMANTE METODO CHARMAT.

Assegnato anche il Premio IN VINO VERITAS riservato a quei vini dal buon rapporto qualità prezzo (il costo del vino al rivenditore non deve superare i 6 euro).

I vincitori 2009 sono:

per la categoria del Rosato: Ceraudo – Grayasusi et Rame rosato 2008; per il Bianco: Fattoria La Rivolta – Coda di Volpe 2008 e Grotta del Sole – Falanghina Campi Flegrei DOC 2008; per il Rosso Farnese – Montepulciano d’Abruzzo 2008.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.