Birra Marechiaro ma il birrificio è di Padova

Birra876Marechiaro è la nuova birra firmata Birra Antoniana dedicata a Napoli: una Lager dal carattere aromatico unico e inconfondibile che ben si combina con i profumi e i sapori della cucina mediterranea e partenopea. Colore biondo deciso, buon corpo maltato che sostiene alla perfezione i profumi erbacei e floreali del luppolo, Marechiaro è fresca e vivace come i profumi della macchia mediterranea. È ideale per accompagnare la pizza napoletana, suo abbinamento d’elezione; ma ben si sposa ai più tradizionali sapori campani come il cuoppo di fritti, il baccalà, il polpo, il sontuoso casatiello, il panino con la salsiccia e i friarielli, la frittata di maccheroni. L’etichetta è un omaggio gioioso a Napoli con la celebre veduta del golfo e del Vesuvio e l’immagine di Pulcinella. “Siamo sempre stati affascinati tanto dalla cultura quanto dai sapori della gastronomia partenopea. E, davanti ad una buona pizza napoletana, abbiamo avuto l’idea: dedichiamo una birra a questa terra meravigliosa”, ha annunciato Sandro Vecchiato, fondatore e general manager del birrificio veneto. “Il nostro slogan è da sempre “la birra dalla nostra terra” ed oggi siamo in una terra bellissima, Napoli” ha dichiarato durante la presentazione. L’abbinamento con la pizza è stato sancito anche dall’Associazione Verace Pizza Napoletana che ha definito Marechiaro: “una vera eccellenza”. Il Birrificio Antoniano inizia la sua produzione nel 2013 a Ronchi di Villafranca Padovana e fin dalla sua fondazione sceglie di essere una società agricola. Una decisione consapevole per legarsi strettamente a quella terra che dona un sapore unico a tutte le birre in gamma. Il birrificio gestisce più di 120 ettari di terreno tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Il primo orzo viene raccolto nel giugno 2013. La profonda conoscenza del mercato delle birre speciali, la grande esperienza di un birraio veneto, l’attenzione alla tecnologia e all’innovazione degli impianti: sono gli ingredienti che contribuiscono a creare una birra dal cuore autenticamente italiano ma dalla spiccata vocazione internazionale.Bella iniziativa, sollecitiamo comunque i birrifici campani, particolarmente attivi nelle aree interne a dedicare una Birra al capoluogo di Regione.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.