Dom. Feb 25th, 2024

E’ il periodo giusto per raccogliere la ricca produzione campana di arance e alcune città si cimentano con eventi di gusto e solidarietà, vediamo che accadrà a Caserta e Sorrento:

A Caserta Per il settimo anno i volontari del Comitato per Villa Giaquinto, insieme ai cittadini del quartiere, raccoglieranno frutti del parco per il progetto M’arrancio, in cui le arance vengono trasformate in marmellate e liquori. Il ricavato economico di questi due prodotti viene investito interamente per sostenere gli interventi di rigenerazione del parco, di cura del verde e l’organizzazione degli eventi gratuiti che animano la Villa.

Programma della raccolta
Sabato 27 gennaio | dalle 9:30 al tramonto primo giorno di raccolta
Domenica 28 gennaio | dalle 9:30 – 12:30 raccolta; dalle 12:30 tavolata: porta quello che puoi, mangia e bevi quello che vuoi!

In Penisola sorrentina c’è di nuovo la SorrentoOrangeWeek, la manifestazione ideata e promossa da Penisolaverde, inaugura le attività pubbliche della terza edizione con la raccolta dell’Arancia bionda sorrentina, in collaborazione con i ragazzi della Cooperativa Alma.

L’appuntamento è per lunedì 22 gennaio, presso i giardini pubblici in località Montariello dove, al termine della raccolta, i ragazzi “brinderanno” con la spremuta d’arancia fresca, assieme al sindaco di Sorrento, Massimo Coppola.

Le prime operazioni di raccolta – dichiara Luigi Cuomo, direttore di Penisolaverde – sono molto incoraggianti. Nel corso di questa terza edizione potremmo addirittura superare i traguardi dello scorso anno, quando siamo riusciti a trasformare ben 12 tonnellate di arance, ottenute dalle alberature pubbliche sorrentine, producendo 2.000 barattoli di marmellata, 1.300 litri di succo d’arancia e 6 litri di olio essenziale.”

Il programma della manifestazione, che si avvale della collaborazione di partner istituzionali, associazioni no profit e aziende locali, quali: la condotta Costiera sorrentina e Capri dello Slow Food, la Fattoria TerranovaSolagriPiemme e il Birrificio Sorrento, prevede numerose iniziative che coinvolgeranno studenti e cittadini dei Comuni di SorrentoPiano di Sorrento e Massa Lubrense, che condividono con Penisolaverde la promozione dell’iniziativa.

 

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.