Gio. Feb 29th, 2024

Ospitiamo la cronaca di un importante evento svolto nei giorni scorsi, ovvero la Anteprima di VitignoItalia a Napoli. Ecco il racconto  di Marco Viti che era presente:

 

Negli eleganti saloni dell’Hotel Excelsior sono state presentate oltre 500 etichette che hanno soddisfatto le aspettative dei partecipanti Dall’Alto Adige alle colline del Valdobbiadene, dal Chianti Classico all’Etna fino alle Langhe, con il plus della presenza di realtà meno conosciute tutte da scoprire e di alcuni dei consorzi vitivinicoli più apprezzati della Penisola, come Roma DOC, Friuli DOC e Sannio Consorzio Tutela Vini.
Napoli si conferma come punto di riferimento non solo per gli appassionati ma anche per i professionisti del settore vitivinicolo. All’appuntamento, infatti, erano presenti oltre 250 operatori di settore (imprenditori della ristorazione, sommelier), alcuni dei quali provenienti dall’estero, oltre a giornalisti e a comunicatori del vino. Numerose le aziende campane partecipanti, che hanno avuto l’occasione di presentare le migliori etichette e comunicare i riconoscimenti ricevuti più recenti. Come Cantine Villa Dora di Terzigno (NA) premiata con il Tastevin, ovvero il massimo riconoscimento assegnato dalla guida vini di AIS “Vitae”, per lo strepitoso Vesuvio Lacryma Christi Bianco Vigna del Vulcano 2002. Non sono mancati i grandi vini irpini, Greco di Tufo, Fiano e Taurasi, prodotti da eccellenti aziende: Cantine Di Marzo, Tenuta del Meriggio, Di Meo, Tenuta Cavalier Pepe e Tenuta Scuotto.
Significativa anche la presenza di produttori sanniti (Cantina del Taburno, Fattoria La Rivolta, Fontanavecchia) e aversani quali Masseria Campito e Tenuta Fontana che ha presentato nei giorni scorsi alla Reggia di Caserta il suo Pallagrello Nero OroRe. Non solo grandi vini. All’evento hanno partecipato alcune aziende di eccellenza e associazioni impegnate a valorizzare i prodotti del territorio regionale, quali L’Oro di Capri, Masseria Del Sesto di Pietravairano (CE) e Carmasciando che ha presentato straordinari formaggi prodotti in Irpinia. “Anteprima VitignoItalia ha registrato un grande successo – ha sottolineato Maurizio Teti, Direttore di VitignoItalia – confermandosi un appuntamento graditissimo per il pubblico campano e dimostrando quanto Napoli sia sempre più attenta non solo ai vini della regione, che rimangono in pole position, ma anche alla conoscenza delle eccellenze enologiche provenienti da tutta la Penisola. Fa piacere constatare come gli espositori di anno in anno confermino la straordinaria crescita di pubblico, sia per quello che riguarda gli operatori di settore sia per la forte curiosità riscontrata dagli appassionati. Da oggi si inizia a lavorare all’appuntamento di giugno con l’obiettivo di offrire una panoramica ancora più completa e approfondita di tutti i luoghi del vino del nostro Paese e promuovere contenuti d’interesse per i diversi player del settore”.

Marco Viti

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.