Lun. Mag 20th, 2024

L’enoturismo e più in generale il paesaggio del vino diventa, anche in Campania, oggetto di approfondimenti accademici, val la pena di segnalare, quindi,  l’importante convegno- giornata di studio che si terrà la mattina di mercoledì 18 ottobre a Santa Maria Capua Vetere presso l’aula Appia del dipartimento Lettere e Beni Culturali della Università della Campania Luigi Vanvitelli, organizzatore dell’evento con il supporto dell’Associazione Donne del Vino. Il titolo, “ I Paesaggi del Vino come cultura e memoria del lavoro” introduce uno stimolante confronto tra diverse istituzioni preposte alla tutela e alla valorizzazione del territorio, del turismo, e del vino. Il paesaggio del vino è posto al centro come protagonista della forma del territorio e con i mestieri che in esso si sviluppano.

Dopo i saluti istituzionali del direttore del dipartimento Giulio Sodano e della delegata campana delle Donne del Vino Valentina Carputo, con la moderazione di Fosca Tortorelli, si svolgeranno le relazioni di : Francesca Muzzillo su Paesaggi culturali e vino,Nadia Barrella: musei, turismo enologico e memoria del lavoro, riflessioni sulla situazione in Campania, Carmine Gambardella su Conoscenza e tutela del paesaggio, Stefano del Lungo e Agata Maggio su varietà e vigneti come patrimonio culturale vivente, materiale e immateriale, Fosca Tortorelli su : le vigne urbane e prospettive future, tra turismo e paesaggi culturali, Carlo Rescigno : Il territorio di Cuma e il vino . Gilda Guida : La realtà del vigneto nel parco archeologico di Cuma.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.