Tempo di vendemmia, Vietri sul Mare entra nella classifica Airbnb

Pernottamenti nelle strutture dell’enoturismo Airbnb, anche la Campania entra nelle top ten delle mete grazie a Vietri sul Mare.

In occasione dell’inizio della vendemmia, Airbnb rivela gli ultimi dati sull’enoturismo in Italia, che trova ampio spazio all’interno della piattaforma grazie alla Categoria Vigneti. Con un’offerta di oltre 160mila alloggi[1] in tutto il mondo, la categoria ha accolto – dal momento del lancio, nel maggio 2022 – 500mila viaggiatori in Italia in poco più di un anno[2].

Ecco la classifica delle 10 destinazioni[3] in Italia con il maggior numero di notti prenotate per il periodo della vendemmia:
1.  San Gimignano, Toscana
2.  Montepulciano, Toscana
3.  Greve in Chianti, Toscana
4.  Bardolino, Veneto
5.  Pantelleria, Sicilia
6.  Garda, Veneto
7.  Vietri sul Mare, Campania
8.  Bosa, Sardegna
9.  Orvieto, Umbria
10.  Lazise, Veneto

In alto i calici per il lusso accessibile
Da quando è stata lanciata, il numero di alloggi all’interno della Categoria Vigneti in Italia ha raggiunto quota 11.500[4], tanti dei quali possono considerarsi accessibili in termini di budget. Infatti, il costo medio di un alloggio nei pressi di un vigneto in Italia si aggira intorno ai €170 a notte[5]: se si considera che la media dei viaggiatori per viaggio si  attesta tra le tre e le quattro persone[6], un soggiorno di questo tipo costa dai €40 ai €60 di media a testa.
I dati di Airbnb[7] riportano anche che sono più frequenti i viaggi a due[8] e in famiglia[9], arrivando al 65% delle prenotazioni totali.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.