Mondiale Pizza Stg a Parma, Michele Gentile di Rosso Vita Telese sfiora il podio

La notizia ricevuta dal Campionato Mondiale della Pizza di Parma ci fa approfondire il concetto di STG Specialità Tradizionale Garantita che è poco nota al grande pubblico oppure è una denominazione ufficiale che  per la pizza napoletana è stata riconosciuta con la pubblicazione dalla UE nel 2010 e sta ad indicare la pizza della tradizione.

Ecco ila comunicazione del piazzamento del pizzaiolo Michele Gentile originario di Dragoni (Ce).

Cala il sipario della 29ª edizione del Campionato Mondiale della Pizza, un evento di risonanza internazionale che nella cornice della città di Parma dal 5 al 7 aprile ha visto sfidarsi in gare di cottura e di abilità pizzaioli in arrivo da tutto il mondo: oltre 900 gli iscritti, in rappresentanza di più di 40 Paesi.

Onore al merito alla Campania e grande soddisfazione per il casertano, originario di Dragoni, Michele Gentile della pizzeria “Rosso Vita” di Telese Terme (Bn), che nella tre giorni parmense si è aggiudicato un magnifico quarto posto nella categoria Pizza Napoletana STG con la sua “Pizza Margherita”, arrivando verso l’apice della classifica e confermandosi tout court un’eccellenza assoluta del nostro territorio. “Ho partecipato per la prima volta ai campionati mondiali di pizza sapendo che mi sarei confrontato con i Master champion della panificazione e della pizza – afferma Michele Gentile – e ho sentito il valore della gara sin dall’inizio. Questo quarto posto, conquistato in una competizione di alto livello con circa novanta pizzaioli in gara, rappresenta una conferma importante ed è sicuramente motivo per andare avanti e fare sempre meglio“. Reduce dal successo ottenuto in altre competizioni di importanza nazionale dove è risultato sempre vincitore, Michele Gentile, dopo due anni di attesa a causa dell’emergenza pandemica, ha voluto alzare l’asticella e ha affrontato con impegno le prove della categoria Pizza STG, quella più intensa, dal disciplinare che non ammette nessun tipo di errore. Inserito tra gli ambasciatori della buona pizza e della qualità dei prodotti campani, Michele punta solo su materie prime di eccellenza: mozzarella di bufala dop, olio extravergine, pomodoro Antico di Napoli e ingredienti del Presidio Slow Food. Studio e dedizione sono alla base di una sua continua ricerca del gusto, che passa per un processo lento di lievitazione e la combinazione di farine ad hoc per dar vita a un prodotto unico, in cui la passione si sposa con la sperimentazione degli impasti e tutta l’esperienza acquisita negli anni. Un’armonia di sapori che nel solco tra tradizione e innovazione regala sensazioni veraci al palato.

Nell’edizione 2022 del Campionato Mondiale, i pizzaioli professionisti si sono confrontati in diverse competition – Pizza classica, Pizza senza glutine, Pizza napoletana STG, Pizza in teglia e Pizza in pala – rimettendosi al parere della giuria di esperti, in una full immersion che ha posto un sigillo importante sulla pizza artigianale di Michele Gentile. Orgoglio pieno per lo staff della pizzeria “Rosso Vita” e per la cittadina di Telese Terme, che ospita un vero Maestro della Pizza.

Margherita, marinara o pizza gourmet, è inutile provare a strappare la ricetta speciale del suo impasto, ogni indicazione per Michele rimane top secret

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.