Mosaico per Procida, è made in Irpinia l’etichetta per il vino che celebra la capitale della cultura

Una fitta rete di eventi e collaborazioni accompagnano la nomina di Procida come Capitale della cultura,  ( cliccando il link trovi il nostro tour per un giorno a Procida) e tra i tanti partner coinvolti nei progetti c’è anche Label Global Service di Michele Melzini azienda irpina con sede operativa a Torino, specializzata nella realizzazione di etichette evocative.

Mosaico per Procida è un vino frutto di lungo lavoro e della collaborazione di ben 26 viticoltori del territorio, riuniti con l’intento di creare un vino che celebrasse l’evento e che portasse con sé il sapore vulcanico del territorio. Con la presentazione della bottiglia, in tiratura limitata, creata da Roberto Cipresso winemaker e in collaborazione con Gaetano Cataldo di Identità Mediterranea ha fatto sfoggio di sé l’etichetta che l’accompagna, risultato di grande lavoro ed estro creativo, selezionato da MAVV (Wine Art Museum).

Label  Global Service è fiera di aver aderito a questo progetto, che porta con sé insieme a tutti gli altri attori partecipanti un senso comune di etica produttiva e di sostenibilità proprio grazie al grande amore verso il territorio in cui si opera.

Dal 19 al 21 maggio sarà possibile degustare questo vino al Mediterranean Wine Fest, un prestigioso incontro di esperti ed amanti del settore che si incontreranno nella bellissima sede di San Domenico Maggiore, nel centro storico di Napoli.

Durante il Wine Art si potrà godere delle opere d’arte esposte in sala mentre si degustano i migliori vini che il mediterraneo offre.

Una grande occasione quindi, per esaltare questo territorio e tutte le aziende che vi operano. 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.