Madre Terra, primo Rosato doc per Cantina Aminea

Un rosato in “rosa” davvero…

Si scrive “Madre Terra”, si legge primo rosato doc firmato Cantina Aminea, azienda vinicola irpina, a conduzione familiare, dalla gestione tutta al femminile. Ed è proprio pensando alle donne, che ha preso forma e gusto questo beneaugurante Aglianico 100%, in edizione limitata (solo 1.300 le bottiglie previste).

Un vino profumato, fresco e fragrante, che vanta un color rosa cerasuolo intenso, caratterizzato da sfumature di mirto e pepe nero con ricordi di fragola, ciliegie e melagrana.

Ed è proprio la presenza della melagrana a rendere ancor più speciale questo Irpinia rosato doc 2020. Oltre a donare sapore, i suoi grani “prodigiosi” simboleggiano, infatti, abbondanza, fertilità, benessere ed energia.

Insomma, “Madre Terra” si può considerare un porte-bonheur da bere a tutti gli effetti, da regalare a chi si vuol bene o a se stessi, magari, per brindare all’inizio dell’Estate o a un nuovo progetto. Una chicca da sorseggiare in riva al mare per un aperitivo al tramonto, a una cenetta romantica o tra amici.    

E particolare è anche la coloratissima etichetta, che richiama la donna. In particolar modo, la Madre, simbolo di fecondità e fonte di nuova vita.  Un’immagine, che ricongiunge la donna con la Terra, con protagonista un corpo femminile stilizzato fatto di fiori e piante in piena fioritura.

“Madre Terra”, prodotto a Montemarano, nel cuore dell’Irpinia,  è un vino scorrevole al palato e coerente con l’olfatto, di buona persistenza e gradevolmente sapido nel retrogusto. Perfetto per accompagnare aperitivi e piatti a base di pesce e crostacei, ma ottimo, da abbinare anche alla pizza.  

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali