Nuova Governance per Slow Food Campania

Slow food campania,immagini di repertorio

La pandemia trasforma ma non ferma la vita associativa del mondo Slow Food, infatti nei giorni scorsi, con la condivisione di numerose Condotte e Comunità  della chiocciola nel territorio regionale è stata definita la nuova governance di Slow Food Campania per il quadriennio 2021/ 2024.

Prodotti Tipici del Sud
Prodotti Tipici del Sud

La proposta, che sarà presentata al prossimo Congresso Regionale, è stata prospettata dalla troika dei  “tre presidenti” Nino Pascale, Peppe Orefice e Alberto Capasso che hanno accompagnato i lavori on-line durati oltre un mese e mezzo.

Slow Food Campania, dopo il benestare dell’assemblea congressuale, sarà amministrata da due organismi direttivi paritetici: il Comitato Esecutivo ed il Consiglio di Indirizzo.

Ben 15 i candidati, 7 nel Cer (Mauro Avino, Daniela Cennamo, Maria Lionelli, Angelo lo Conte, Mimmo Pontillo, Patrizia Spigno e Anna Zeppetella) e 8 nel Cir ( Don Federico Battaglia, Giancarlo de Luca, Franca di Mauro, Vincenzo Egizio, Alessandro Manna, Gianluca Napolitano, Ferdinando Rossi e Erasmo Timoteo).

Due anche i candidati al Consiglio Nazionale: Ferdinando Rossi, attuale Referente Regionale del Progetto dell’Alleanza e Giancarlo de Luca,  attuale Fiduciario della Condotta di Benevento. 

Presentata anche la bozza del programma che nelle prossime settimane sarà implementata con la collaborazione attiva delle Condotte e Comunità tutte.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pentole Professionali