Novità Psr Campania, finanziabilità immediata, modifiche della UE

  • Domande immediatamente finanziabili: approvato l’elenco per la tipologia 4.1.1, a breve quello per il Progetto Integrato Giovani

Importante novità per la tipologia d’intervento 4.1.1 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole” del PSR Campania 2014-2020. Con decreto dirigenziale n. 79 del 9 aprile scorso, l’Amministrazione regionale ha approvato l’elenco delle 39 domande ‘immediatamente finanziabili: si tratta delle istanze – dichiarate ammissibili nella graduatoria provvisoria regionale relativa al bando adottato con decreto n. 52/2017- che hanno conseguito un punteggio pari o superiore al “punteggio soglia” di 69 punti, anch’esso approvato nel decreto del 9 aprile.

I 39 progetti d’investimento ‘immediatamente finanziabili’ – cui saranno trasferite risorse pubbliche per un ammontare complessivo di oltre 9,3 milioni di euro – sono così ripartiti a livello provinciale: 17 ad Avellino, 9 a Benevento, 1 a Caserta, 1 a Napoli e 11 a Salerno.

Novità in vista anche per il Progetto Integrato Giovani. Con decreto dirigenziale n. 80 del 9 aprile scorso, la Regione Campania ha approvato il “punteggio soglia” di 82 punti per il bando adottato con decreto n. 239/2017 e ha dato il nulla osta al finanziamento di tutte le istanze – inserite nell’elenco delle domande ammissibili delle graduatorie provinciali provvisorie – alle quali sia stato attribuito un punteggio pari o superiore al “punteggio soglia” di 82 punti. Le domande ‘immediatamente finanziabili’ saranno indicate negli elenchi provinciali in fase di approvazione da parte dei Servizi Territoriali Provinciali della DG Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Decreto n. 79/2020

http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/pdf/DRD_79_09-04-20.pdf

Decreto n. 80/2020

http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/pdf/DRD_80_09-04-20.pdf
  • PSR Campania, la Commissione europea ha approvato la modifica

Con delibera n. 168 del 31 marzo 2020, la Giunta regionale ha preso atto della Decisione n. C (2020) 1909 final del 24 marzo scorso con la quale Commissione Europea ha approvato la modifica del PSR Campania 2014-2020 – ver. 7.1 proposta dall’Autorità di Gestione del Programma.

Si è proceduto alla rimodulazione finanziaria del Programma grazie alla quale l’Amministrazione regionale potrà soddisfare, con maggiore efficacia, specifiche esigenze emerse in fase di attuazione, prime fra tutte quelle degli agricoltori che operano in zone svantaggiate e delle aziende del comparto zootecnico-bufalino.

Due, infatti, le principali novità:

– l’incremento di 39 milioni di euro del budget della misura 13 “Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici”, con l’obiettivo di assicurare un parziale sostegno ai circa 22mila beneficiari per l’annualità 2020;

– l’aumento di 38,5 milioni della dotazione finanziaria della misura 14 “Benessere degli animali” per far fronte agli impegni con le aziende beneficiarie almeno fino all’annualità 2020.

Grazie all’approvazione della delibera, l’Autorità di Gestione potrà chiedere all’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) di liquidare i premi e le indennità agli agricoltori per le misure a superficie.

PSR versione 7.1

http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/pdf/PSR_ver_7_1.pdf
  • Emergenza Covid-19, ecco le misure di semplificazione delle procedure a favore dei beneficiari PSR

Con decreto dirigenziale n. 76 del 2 aprile 2020, in conseguenza dell’emergenza COVID-19, la Regione Campania ha adottato ulteriori misure di semplificazione delle procedure in relazione alle misure non connesse alla superficie e/o agli animali del PSR Campania 2014- 2020.

 Il decreto – con cui la DG Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dà attuazione alla delibera di Giunta regionale n. 144 del 17 marzo scorso – prevede, tra l’altro:

  • la sospensione dei termini in scadenza di una serie di adempimenti a carico dei beneficiari nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 aprile 2020, senza necessità di presentare di specifica istanza;
  • la proroga di 60 giorni – a rettifica di quanto già stabilito con decreto n. 69 del 16 marzo scorso – dei termini per la conclusione delle operazioni stabiliti dalle Decisioni Individuali di Concessione (DICA) emanate sino al 15 aprile: tale proroga è autorizzata d’ufficio e non necessita, pertanto, di alcuna richiesta preventiva da parte dei soggetti beneficiari né di istruttoria da parte della Regione, in caso di richiesta già avanzata dal beneficiario.

Decreto n. 76/2020http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/pdf/DRD_76_02-04-20.pdf ,\”:

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.