De Luca : Fine mese ripartenza possibile per cibo a domicilio e manutenzione balneari

La Campania viaggia per uscire dalle fasi acute del contagio con moderato ottimismo ma anche necessaria cautela e senza dover abbassare la guardia per nessun motivo in questi giorni, dove pure troppa rilassatezza si è vista in strada, complice comunque le festività pasquali.

Dati migliori sui contagi, conseguiti grazie ad una buona disciplina della quarantena, alla prevenzione azzeccata in tempo e dalla gestione della sanità in Campania che sta vincendo la sfida dell’emergenza, ha consentito di evitare ciò che al nord non è stato possibile purtroppo evitare. Restrizioni dure in Campania, anticipate e più dure che nel resto delle altre 19 regioni, che a nostro avviso sono state sempre necessarie, anche quella che ha proibito in regione il delivery alimentare vista l’enorme mole di contatti che avrebbe generato quotidianamente. Oggi, pur nella durezza della situazione sanitaria, anche una speranza che si accende, con la Regione che prepara la Fase 2, che non sarà semplice ma anche prima del 4 maggio nazionale potrebbe consegnarci una Campania che inizia a ripartire e che intanto costruisce i sostegni economici necessari con il Piano SocioEconomico che nella prossima settimana avrà piattaforme dedicate sul sito della regione.

Nelle parole di De Luca oggi anche programmata la ripartenza del Delivery e l’avvio dei lavori permessi per la stagione balneare, che sarà di certo con limitazioni, come tutto ma che può e deve esserci. Queste le parole del Presidente :
“Tra fine aprile e inizio maggio, in Campania, si potrà “iniziare a ragionare su come far ripartire ad una ad una le attività economiche, se manterremo comportamenti di grande responsabilità“. E’ la previsione del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Parlando in diretta Facebook, nel corso del suo appuntamento settimanale, il governatore ha aggiunto che le attività che potrebbero essere riavviate sono le imprese edili, quelle della produzione del cibo preconfezionato da consegnare a domicilio, alla manutenzione delle strutture balneari. 

Carlo Scatozza

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.