La Mela Stregata, una zuppa di cozze 100% campana e un dolce top

Cozze flegree, pomodori salernitani e olio casertano per un classico della cucina partenopea

Un classico della cucina napoletana con soli ingredienti “made in Campania”: cozze flegree di Capo Miseno o Bacoli, pomodori tondini della cooperativa agricola sarnese Danicoop e olio extravergine d’oliva dell’azienda agricola Fattoria L’Uliveto di Sessa Aurunca danno una marcia in più in termini qualitativi all’amatissima zuppa di cozze su cui La Mela Stregata di Lusciano (Ce), alle porte di Aversa,  ha deciso di puntare nella sua proposta primaverile-estiva. A cozze, pomodori e olio vanno ad aggiungersi mazzancolle o scampi freschi, in funzione di quanto disponibile sul mercato, polpo fresco e crostini home made realizzati dalla resident chef Santa Di Mauro, titolare del locale insieme al marito Antonio D’Ausilio, imprenditori della ristorazione da molto tempo, dapprima nella loro Giugliano con l’esperienza di  ‘O palazziello”,  coadiuvati ora da Christian Barbato e Christian Mazzarino con  il pizzaiolo “giuglianese – tunisino”  Ahmed Harbaoui. Oltre alla zuppa di cozze, che segue rigidamente la sua stagionalità: da aprile a massimo settembre, con porzione mega a soli 15 € (da abbinare con vino Catalanesca con tutti sentori vesuviani, il Katà di Cantine Olivella) il locale propone nel menù estivo tanto mare e una buona varietà di pizze (deliziosa quella con alici e pomodorini gialli ).

La zuppa di cozze made in Campania punta a raggiungere sul piano della popolarità e del gradimento la rinomata “Mela Stregata”, dessert con pasta sfoglia, mela annurca Igp, crema pasticciera e amarene da cui prende il nome il ristorante-pizzeria nato nel 2015 Circa 1200 le meleannurche “stregate” che vengono sfornate dal locale ogni mese. La Mela Stregata Ristopizza Via della Libertà 92 Lusciano (Ce) Tel. 342 5721563 www.lamelastregata.com

 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.