Il Mio San Marzano, c’è anche Dolce&salato di Peppe Daddio con Vissani

Solania, azienda leader nel settore della trasformazione del pomodoro S. Marzano D.O.P., lunedì 24 luglio, presenta il progetto: “Il mio S. Marzano D.O.P.” sotto l’egida della Coldiretti Campania e del Consorzio S. Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino D.O.P. Un progetto, dove pizzaioli e ristoratori possono scegliere l’appezzamento, il lotto di produzione e personalizzare l’etichetta della confezione di latta, con il logo del locale, la loro immagine o altro segno identificativo. Solania si approvvigionerà del S. Marzano dalla cooperativa di agricoltori aderente alla sua rete di impresa, i cui soci avranno fatto richiesta di QR Code all’istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno. La Grande Festa dedicata a questo meraviglioso pomodoro, prodotto tra i più tipici ed antichi dell’agricoltura campana, partirà alle ore 19 con la visita prima ai campi di coltivazione con la presenza dei ricercatori del CNR, Barbara Nicolais e Rocco Di Prisco, che esporranno i risultati sulle più recenti pubblicazioni riguardo le proprietà del S. Marzano e poi al laboratorio di trasformazione per assistere ai processi di lavorazione e trasformazione; alle ore 20 ci sarà lo show-cooking di Gianfranco Vissani presentato da Luciano Pignataro, giornalista eno-gastronomico del Mattino e del Luciano Pignataro wine-food blog. Dalla prestigiosa e riconosciuta scuola Dolce&Salato di Maddaloni, ente di formazione professionale accreditato alla Regione Campania, prima realtà sul territorio campano ad occuparsi di alta formazione in ambito gastronomico, saranno presenti i maestri fondatori, Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio, chef e pasticciere, insieme allo chef tutor dei corsi del master cucina, Gabriele Piscitelli, per la preparazione live di tre piatti originali ed inediti che esalteranno le caratteristiche del S. Marzano D.O.P. Solania. “Una giornata che rievoca le nostre antiche tradizioni – dichiara lo chef Giuseppe Daddio – quando nel mese di luglio e di agosto le massaie con l’intera famiglia si riunivano nell’imbottigliamento casereccio del pomodoro, una “festa rossa” in cui si preparavano le conserve che servivano per tutto l’anno. A partire da questo patrimonio, la scuola Dolce&Salato ha voluto fortemente partecipare all’evento organizzato da Solania, per vivere insieme un momento di cultura dove il più imitabile viene riconosciuto dal marchio D.O.P”. Diversi saranno gli chef e i pizzaioli di grido che daranno il loro prezioso contributo alla giornata “Il Mio S. Marzano D.O.P.”

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.