Un’Asta di Vini della Campania per la Solidarietà in Congo e Kenya

gambero rossoSabato 29 novembre dalle ore 11 alle 17, la Sala Gemito nella Galleria Principe di Napoli (di fronte al Museo Archeologico Nazionale) accoglie l’Asta di solidarietà a sostegno di Trame Africane, la Onlus italiana operante in Congo e Kenya a favore dello sviluppo delle comunità locali. Diciassette aziende campane hanno donato i propri vini per sostenere il progetto: grandi cru, riserve speciali e ottime annate. Un repertorio unico che esprime il meglio dell’enologia campana: dall’Irpinia al Cilento, passando per l’isola di Ischia e la Costa d’Amalfi, il Taburno e la provincia di Caserta. Hanno donato i propri vini le aziende: Contrade di Taurasi, Fontanavecchia, Montevetrano, Reale, Villa Diamante, Pietracupa, Cantine Marisa Cuomo, Casa d’Ambra, Fattoria La Rivolta, Feudi di San Gregorio, Fonzone, Galardi, Luigi Maffini, Nanni Copè, Terre del Principe, Villa Matilde, Viticoltori De Conciliis. Per i wine lover e i collezionisti è una opportunità unica: saranno messe all’asta un numero limitato ed esclusivo di bottiglie scelte dai produttori e proposte solo in questa occasione con un packaging esclusivo. L’intero ricavato sarà destinato a Trame Africane per completare i lavori del St. Therese Mission Hospital, l’ospedale iniziato nel 2009 per arginare la grave emergenza sanitaria che attanaglia l’intera regione del Meru in Kenya.  Presentano e conducono l’asta Peppe Iannicelli giornalista e Pasquale Coppola presidente di Trame Africane onlus.

 

Il programma:

Ore 11 Apertura della manifestazione e accrediti

Ore 11 – 14 Degustazione dei vini, piccolo buffet, brevi pause di intrattenimento

Ore 14 Apertura asta, banditore Alberto Capasso

Ore 17 Chiusura della manifestazione

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.