Sagra del Vino e della Saucicciata ad Ischia

Ischia_castello_AragoneseIn quel di Fontana, sotto lo sguardo benevolo del gigante d’Ischia, l’Epomeo, e con la benedizione di San Nicola che ivi pose il suo eremo, vanno avanti a ritmo serrato i preparativi della Sagra del Vino e della Saucicciata ,che si svolgerà Giovedi 8 Agosto 2013, dalle 19,00 arrivata oramai alla 38° edizione, segno che essa rappresenta una degli eventi piu importanti e conosciuti non solo nel piccolo Comune di Serrara Fontana, ma per tutta l’Isola di Ischia.

Un evento che nel corso degli anni, pur rimanendo inalterate le sue radici popolane e del luogo, ha saputo sempre rinnovarsi e migliorarsi laddove sia possibile, grazie all’impegno sempre piu’ calzante degli associati della Pro Loco Serrara Fontana, che sono riusciti così non solo a dar visibilità al loro territorio ma a far si di riunire sotto un unico obiettivo gli abitanti locali, rendendoli tutti partecipi di questo fantastico evento.

La bellezza del posto, l’aria fresca, la simpatia degli abitanti fanno da cornice ad una manifestazione che non è solo il ritrovare degli antichi sapori del vino locale, oppure la fragranza della salciccia ( a sauciccia) nostrana, tutti prodotti altamente genuini e certificati con tanto di controlli igienico-sanitari che ne attestano l’assoluta freschezza e commestibilità.

Infatti da anni si è incominciato anche un percorso culturale, alla riscoperta di antiche tradizioni non solo del borgo o dell’Isola d’Ischia, ma addirittura comprendente l’intera cultura del Meridione, andando a riscoprire, in campo musicale, forma d’arte tra le piu assimilabili e trasmissive, i canti e la musica del Sud con dei gruppi che hanno sicuramente lasciato il segno, in un misto tra antica tradizione musicale e innovativa arte rivisitatoria dei brani. Sono così saliti sul palco della manifestazione,nel corso degli anni, gruppi come la “Nuova Tammorra Organizzata”, i “SoleLuna” e quest’anno toccherà al gruppo partenopeo “Spakka Neapolis 55”.

Non mancherà nemmeno il riferimento alle tradizioni locali con la Sfilata dei Costumi Contadini e la Bottega dell’Arte con i Maestri Nicola Gioba, Maurizio Ronsini e Ambrogio Castaldi e l’immancabile spettacolo del Maestro Pasquale Di Costanzo in arte “Dragon”. Quest’anno poi ci sarà una sorte di gemellaggio con un’ associazione del Comune d’ Ischia, l’”Associazione Terra Nostrum” che, volontariamente e a titolo gratuito, ha offerto il proprio sostegno lavorativo in quella serata.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.