“Giornate Gastronomiche Sorrentine”: MSC Crociere premia il miglior chef straniero

MSC Crociere è fra i protagonisti della nona edizione delle “Giornate Gastronomiche Sorrentine”, evento in corso dal 30 novembre fino al prossimo 20 dicembre a Villa Massa di Piano di Sorrento (NA). La compagnia di navigazione che fa capo all’armatore sorrentino Gianluigi Aponte quest’anno ha infatti scelto di essere sponsor della manifestazione.

Durante la cerimonia di assegnazione dei “Premi Villa Massa” a quanti si sono distinti nel valorizzare e diffondere l’arte dell’enogastronomia in tutte le sue declinazioni, il Country Manager Mercato Italia di MSC Crociere Leonardo Massa ha avuto il piacere di consegnare allo chef olandese Ron Blaauw un voucher crociera valido per un itinerario inserito nella programmazione primaverile della compagnia.

Blaauw verrà ospitato a bordo di MSC Preziosa, nave ammiraglia della flotta attualmente in fase di costruzione che sarà battezzata il prossimo 23 marzo a Genova. Lo chef avrà l’onore di salire a bordo della nave il 24 marzo da Genova durante il suo primo viaggio dopo il varo. L’itinerario prevede scali a Napoli, Messina, Tunisi (Tunisia), Barcellona (Spagna) e Marsiglia (Francia), con ritorno al porto di Genova il 31 marzo.

“E’ il gusto per la tradizione a legare questa manifestazione ed MSC Crociere – ha dichiarato Leonardo Massa Country Manager Mercato Italia MSC Crociere. Premiare uno dei più famosi chef nel panorama della cucina internazionale è fonte di orgoglio per la compagnia che da sempre riconosce alla qualità delle materie prime e delle proposte culinarie servite a bordo un’importanza fondamentale per soddisfare una clientela sempre più esigente e attenta anche all’offerta enogastronomica. Inoltre,‘Giornate Gastronomiche Sorrentine’ – conclude Massa – è un evento a cui teniamo particolarmente per il profondo rapporto che, da sempre, unisce la nostra compagnia a questo splendido territorio”.

Quello aggiudicato da Blaauw è il premio riservato al miglior chef straniero, scelto per essere considerato il “miglior interprete della tradizione gastronomica nord europea rielaborata attraverso i parametri della gastronomia internazionale, oltreché per essersi distinto nel diffondere l’arte culinaria e per aver promosso, attraverso l’utilizzo appassionato e competente dei prodotti locali, l’importanza delle coltivazioni biologiche e della filiera corta”.

Blaauw, che vanta in carriera il conseguimento di due stelle Michelin, è proprietario dell’omonimo ristorante, aperto nel 1999 nella piccola cittadina di Ouderkerk sull’Amstel e trasferito, lo scorso anno, nella vicina Amsterdam. Il suo è considerato il miglior ristorante olandese. Quella di Ron Blaauw è una cucina internazionale d’ispirazione francese, che predilige prodotti del territorio e fornitori locali. Alcuni dei prodotti dei suoi piatti vengono direttamente dall’orto del ristorante, cosa che gli consente anche di contenere i prezzi delle portate.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.