XXII Edizione del Presepe Vivente di Agerola

Il primo Presepe Vivente della storia fu opera di San Francesco d’Assisi, nel borgo di Greccio, presso Rieti, nel 1223. Da allora, la tradizione si diffuse nel resto d’Italia e negli altri Paesi cristiani. Oggi, i Presepi Viventi sono organizzati pressoché in tutto il mondo occidentale cristiano, non solo cattolico.

Il 26 Dicembre 2010 e il 2 e 8 Gennaio 2011, dalle 17.30 fino alle 19.30, ripercorrendo le viuzze del centro storico di Campora frazione di Agerola, il visitatore potrà apprezzare la realtà sociale e religiosa della rievocazione della nascita del Cristo, entrerà in simbiosi con i duecento personaggi figuranti e, tra una zeppola e una preghiera, avrà un’occasione unica di riflettere e meditare sul rinnovato messaggio di pace che la grotta vorrà trasmettere.

Un inno a quanto l’uomo ha saputo creare nel corso dei millenni, uno speciale trattato su ciò che dovrebbe costituire la pietra miliare di ogni società civile, una sinfonia del bello e del buono custodito nei cuori di ognuno.

Di straordinaria bellezza, il borgo di Campora, è uno scenario che sembra realizzato apposta per un evento di questa portata.

La XXII edizione del Presepe Vivente di Agerola è organizzata anche quest’anno dalla Parrocchia di San Martino Vescovo di Campora e dalla Pro Loco di Agerola.

Agerola, Comune della Campania in provincia di Napoli, dista circa 24 km dall’Autostrada A3 Napoli – Salerno, con uscita al casello di Castellammare di Stabia: si prosegue, fino al bivio di Gragnano, poi, a destra si continua sulla Strada Statale n.366 per Agerola.

Manifestazione all’aperto ad ingresso gratuito.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386