La pizza napoletana dichiarata “Specialita’ tradizione garantita” dall’Unione Europea

L’Unione Europea ha assegnato alla pizza napoletana il riconoscimento “Sgt”, Specialita’ tradizione garantita. “L’Europa ha premiato il lavoro e la tenacia dei produttori napoletani che finalmente vedono raggiunto il loro traguardo: il marchio STG a tutela di un prodotto simbolo della tradizione napoletana che troppo spesso e da troppo tempo è stato oggetto di pessime imitazioni che niente hanno da spartire con la vera ed unica Pizza Napoletana”.

Con queste parole il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia, ha commentato la decisione presa oggi a Bruxelles dal Comitato Permanente delle Specialità Tradizionali Garantite di emanare il Regolamento CE di registrazione come STG della Pizza Napoletana. “E’ una grande battaglia vinta per l’Italia. Nonostante – ha proseguito Zaia – gli ostacoli di alcuni Paesi membri”. “La nostra pizza sarà Stg, specialità tradizionale garantita, a tutela in tutta Europa dei nostri pizzaioli, della nostra tradizione gastronomica e ovviamente della produzione agricola italiana”.

“E’ un passo ulteriore nella direzione della tracciabilità e della etichettatura per l’agroalimentare. Questo Governo – ha concluso il Ministro – ne ha fatto una bandiera e questi sono i risultati, che dopo un anno e mezzo di attività governativa portiamo a casa”. La STG si caratterizzata per il cornicione rialzato, di colore dorato, proprio dei prodotti da forno, morbido al tatto e alla degustazione; per la consistenza morbida, elastica, facilmente piegabile; per il sapore particolare, sapido, derivante dal cornicione, che presenta il tipico gusto del pane ben cresciuto e ben cotto, mescolato al sapore acido del pomodoro, all’aroma, rispettivamente, dell’origano, dell’aglio o del basilico, e al sapore della mozzarella cotta; e per l’odore caratteristico, profumato, fragrante.

Gli elementi che definiscono la specificità della Pizza Napoletana STG sono direttamente riconducibili ai tempi ed alle modalità delle operazioni, nonché all’abilità e all’esperienza del pizzaiolo, figura centrale della tecnica napoletana di preparazione della pizza. Il forno a legna, infine, è un elemento di primaria importanza per la cottura e la qualità della Pizza Napoletana STG, e sono proprio le sue caratteristiche tecniche che intervengono in modo assoluto sulla riuscita della classica Pizza Napoletana.

“Il riconoscimento europeo di “Specialità tradizionale garantita” per la pizza napoletana è innanzitutto un giusto premio per tanti pizzaioli che a Napoli e in tutto il mondo quotidianamente preparano con grande passione e straordinaria abilità questo inimitabile pasto”, dichiara il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino. “Un particolare ringraziamento va a tutte le associazioni napoletane e in primo luogo ad Antonio Pace, che in questi anni, insieme al ministero dell’Agricoltura, hanno lavorato con il nostro sostegno per raggiungere questo importante risultato. “La pizza è une delle immagini più note di Napoli nel mondo. E’ dunque fondamentale tutelarne il marchio e l’autenticità perché in questo modo si valorizza, in primo luogo, tutta la nostra industria agroalimentare sui mercati nazionali e internazionali. Grazie alla pizza, si sviluppa anche tutta un’economia cittadina e regionale che produce lavoro e reddito per migliaia e migliaia di persone”, conclude Bassolino.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.