Moda e gastronomia cilentana in vetrina ad Agropoli

Trovare un abbinamento tra la “Sagra re’ la crapa vudduta”, un antico piatto della tradizione cilentana, forse il più famoso tramandato e certamente non ipocalorico ed il corredo della sposa, al tempo delle nostre nonne, è senza dubbio cosa ardua. Ma le signore socie della FIDAPA, sono riuscite nel proprio intento. Il 16 e 17 agosto, Eredita in festa, presentava portoni ed antri addobbati e ritornati a vita iniziale con artigianato ed un memorabile salto nel tempo. Nel suggestivo portone dell’antico palazzo Siniscalchi si è tenuta la mostra del corredo antico che fu presentata già due anni fa presso i Centro Sociale Polivalente di Agropoli, con l’aiuto e la collaborazione di Catello Nastro, attuale presidente. Indumenti normali e per le grandi feste delle nostre nonne. Tutti realizzati a mano da nonne esperte che lavoravano all’uncinetto o coi ferri quando ancora non esisteva la televisione che occupava il tempo libero delle donne anziane. Nella stessa mostra, guardati a vista sono stati esposti anche degli oggetti d’oro d’epoca che facevano parte integrante del corredo della sposa di famiglia nobile e ricca.. Molto bello ed ammirato un artistico abito da sposa del tempo gentilmente messo a disposizione dalla famiglia Di Lorenzo.

Le socie della FIDAPA che ha come presidentessa la professoressa Lucrezia Araneo, gentile consorte dell’ingegnere Agostino Abate, Presidente del Consiglio Comunale di Acropoli, hanno fatto in modo che la manifestazione avesse una enorme rilevanza anche col contributo della partecipazione attiva delle famiglie di Eredita. La presidente della manifestazione era affiancata dalle colleghe. La manifestazione ha avuto enorme rilevanza e successo grazie anche al contributo delle altre socie del famoso sodalizio che hanno collaborato attivamente con la signora Lucrezia Araneo. Ricordiamo Teresa Volpe, Marilena Tiso, Alfonsina D’Ambrosio, Maria Antonietta Corrente, Anna Amato, Patrizia Postiglione e Maria Palmieri. L’appuntamento è per l’anno prossimo con una manifestazione arricchita e più importante.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Un pensiero su “Moda e gastronomia cilentana in vetrina ad Agropoli

  1. Una mostra sulla storia dell’abito da sposa, ospiti vip, musica afro e una sfilata di moda per festeggiare, con Lina Carcuro del GF8, la collezione 2010 dell’Atelier Pantheon.

    Una mostra fotografica, una sfilata di moda, spettacolo ed ospiti vip, questi gli ingredienti della serata-evento organizzata dall’Atelier Pantheon, presso la sua sede di via Piani a Grottaminarda, domenica 25 ottobre, con ingresso gratuito alle ore 19, per festeggiare la collezione 2010 di abiti da sposa.
    “Cento anni di moda sposa” questo è il titolo della mostra creata dal curatore museale Generoso Albanese che, in una fascinosa carrellata di immagini, racconta le trasformazioni del rito del matrimonio, i cambiamenti avvenuti nella moda che hanno mutato l’abito nuziale in sintonia con i cambiamenti storici e sociali.
    Una storia che inizia con le cerimonie formali d’inizio secolo per trasformarsi nella sposa “à la garconne” degli anni ‘20, nella sposa autarchica ed austera del tempo di guerra, nell’affascinante creatura glamour del “new look” degli anni ’50, passando per il “terremoto” hippy degli anni ‘70, l’enfasi degli anni ’80 fino al revival del classico abito bianco degli ultimi tempi.
    Dopo le immagini sarà la volta degli abiti, indossati da quindici splendide modelle introdotte da Erennio De Vita, presentatore ufficiale delle finali regionali di Miss Italia, che accompagnerà il pubblico tra le sorprese ideate da Generoso Albanese per stupire ed emozionare il pubblico.
    Saranno infatti gli “Unidos do Batacoto”, già nel film “Il Divo” di Paolo Sorrentino, ad accompagnare con coinvolgenti momenti di musica afro, l’incedere sulla passerella dei modelli ispirati all’idea di una sposa moderna che ama vestire con tessuti tecnologici e forme innovative, molto attenta ai dettagli e agli accessori lussuosi, che mostra tutta la sua voglia di stupire.
    Molti gli ospiti illustri che affolleranno il parterre, dalle autorità civili ai maggiori imprenditori della zona, ai vip, alcuni dei quali saranno svelati all’ultimo minuto, come Lina Carcuro, medico e protagonista dell’ottava edizione del reality show “Il grande fratello” e, sorpresa finale, alcuni dei più aitanti “Carramba Boys”, i ballerini di Raffaella Carrà.
    Nel corso della serata-evento, saranno estratte tre settimane bianche per due persone.
    La serata-evento di domenica è il coronamento di un anno di successi per il “made in Irpinia” dell’atelier che, infatti, nel 2009 ha sfilato anche a Sanremo per le star del Festival e in diretta su Sky. La presidente Maria Perrino, infatti, punta decisamente ad internazionalizzare la griffe Pantheon Creation che, secondo la testata specializzata sposAMI, risulta essere una delle più ambite dalle nubende.
    Molto presto, perciò, anche sulle passerelle milanesi Pantheon farà rivivere la stessa sensazionale esclusività della terra irpina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.