I grandi chef d’Italia uniti per l’Abruzzo nella Festa a Vico

Ci sarà anche, Christoph Bob, rinomato chef tedesco del Relais Blu di Massa Lubrense, allievo di grandi maestri come Alain Ducasse e Heniz Beck per la “Festa a Vico” ideata da Gennaro Esposito, lo chef 2 stelle Michelin della Torre del Saracino di Vico Equense.
Due gli appuntamenti che catalizzeranno in zona i più grandi cuochi, i produttori di eccellenza. Ma questo appuntamento gastronomico non rappresenta solo un momento di gioia per il palato. Ha un significato più profondo, quello di confrontare culture diverse e unire le forze per aiutare chi è in difficoltà. E così, per questa edizione, si è deciso di raccogliere fondi per l’Abruzzo devolvendo alla regione l’incasso dei biglietti per la cena(euro 100,00 per info 081.802.85.55 ; festavico@libero.it). E’ per questo che gli chef cucineranno gomito a gomito, è per questo che l’atmosfera di “Festa a Vico” è quella della fratellanza tra italiani e tra i popoli tutti.
A sostenere l’evento l’imprenditrice del vino Elena Martusciello dell’azienda “Grotta del Sole” che per l’ occasione proporrà i vini della nuova annata: DOC Campi Flegrei di Falanghina e Piedirosso ed i DOCG Greco di Tufo e Fiano di Avellino. Si parte lunedì 8 giugno, al Bikini, con un party “Non è che l’inizio” dedicato ai giovani cuochi emergenti.:Riccardo Agostini, Danilo Ciavattini, Daniele Cason-Daniele Usai, Domenico Pichini, Guido Haverkock, Enrico Bartolini,, Antonia Klugmann, Peter Brunel, Crescenzo Scotti, Carmine Calò, Damiano Nigro, Alberto Tonizzo, Attias Tarlao, Christian Costardi, Manuel Costardi, Orlando Bortolami, Carmen Vecchione, Luigi Nastri, Pietro Parisi, Errico Recanati, Gioi Della Bruna, Nicola Fossaceca, Matias Perdomo, Umberto De Martino, Riccardo Di Giacinto, Valerio Centofanti, Carlo Spina, Giuseppe Ruotolo, Agostino Iacobucci, Nico Ercolano, Christoph Bob, Teresa Di Napoli, Fabio Pesticcio, Domenico De Simone, Danilo Di Vuolo, Angelo Carannante, Marianna Vitale.
Il giorno dopo, martedì 9, nel suggestivo scenario de Le Axidie, nel borgo dei pescatori di Seiano, frazione di Vico Equense i padroni di casa, i fratelli Savarese, con il cugino Toti, ospiteranno i più grandi chef d’Italia daranno vita ad una cena en plain air dal titolo “Carmela Cosenza mamma ovvero ogni scarrafone…”.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.