Limoncello con Andy Luotto, Notte del lavoro narrato, Cucina con Becheffy, un weekend online

Limoncello con Andy Luotto, Notte del lavoro narrato, Cucina con Becheffy, un weekend online

Tanti gli appuntamenti con gli eventi, degustazioni, showccoking protagonisti dell’ultimo weekend di quarantena stretta in Campania, si inzia stasera, 30 aprile alle 18.30 con l’esperienza degustativa del Limoncello di Antica distilleria Petrone, in collegamento dal New Jersey ,dal locale farinolio , il presidente del classic coktail club Di carlo e lo chef Andy Luotto, il tutto si può seguire dalla pag fb Antica Distilleria Petrone.

La serata invece ci fa spostare in Costiera, dove La Condotta Costiera Sorrentina e Capri ha raccolto tantissime testimonianze e storie riguardanti ogni campo del sapere e del fare per la consueta notte del lavoro narrato.

L’appuntamento è per il 30 aprile, alle ore 20,45, in diretta Facebook, con soci e simpatizzanti che seduti davanti al pc, con un calice di vino ed il proprio “food comfort”, potranno ascoltare e raccontare storie di lavoro “ben fatto”.

Per il sesto anno di seguito la Condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri partecipa alla fortunata iniziativa ideata dal giornalista napoletano Vincenzo Moretti con Alessio Strazzullo. Questa volta però in maniera virtuale con il gruppo pubblico Facebook “Racconti intorno al fuoco – La notte del #lavoronarrato”, dove sono già confluiti video, fotografie, testi sui lavori più disparati, accomunati però dalla stessa passione e voglia di fare.

Il fuoco intorno al quale si ascolteranno storie di lavoro e di uomini quindi non sarà reale, considerata la strana situazione che stiamo vivendo, ma sarà lo stesso vivo, caldo e lucente.

Un nemico invisibile ci ha portato a stare lontani fisicamente, ma vicini con il cuore e lo possiamo dimostrare giovedì sera stando tutti connessi virtualmente in una videocall. Ognuno che parteciperà potrebbe accendere accanto a sé una candela, per riproporre idealmente il tradizionale calore del fuoco.

In ogni caso si potrà, in alternativa, seguire da puri spettatori l’incontro sulla Pagina Facebook dedicata all’evento.

Disponibile per tutti coloro che vorranno lasciare traccia della loro adesione all’iniziativa un piccolo questionario reperibile al link seguente:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdqdcy14IcIUuZ9GjH3jF2BMQh9dQM7Z65b-c3KSOoM2OEYSg/viewform

«Nel 2015 la Condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri adotta l’iniziativa di Vincenzo Moretti per valorizzare ancor di più, attraverso le storie di lavoro, la nostra agricoltura e il piccolo artigianato. Oggi ai tempi del Covid le storie di lavoro sono la testimonianza più grande del bene che tiene assieme le comunità», dice il Presidente della condotta locale Mauro Avino.

Aspettiamo tutti insieme questa inedita ed inusuale festa del lavoro che avrà come protagonista il lavoro che non si è fermato nonostante tutto, che si sta reinventando, che sta cercando di non morire.

Sabato 2 maggio sarà il turno di BeCheffy , infatti alle ore 12,00 BeCheffy riprende le sue lezioni di cucina in diretta su Facebook.

Protagonisti dell’appuntamento sono gli chef Francesco Agnese e Roberto Lepre in un incontro condotto da Ciro Antinolfi e Antonio Puzzi.

Roberto Lepre, nato a Castellammare di Stabia, ha iniziato a lavorare sin da giovanissimo nella pizzeria accanto alla casa in cui viveva. Ha viaggiato e lavorato in varie strutture alberghiere come l’Hotel Quisisana di Capri e ha affinato le sue tecniche in Francia al Grand Hotel Du Palais e in Inghilterra presso il Dolchester. Al suo rientro in Italia, Roberto ha lavorato presso alcuni dei ristoranti più importanti della Campania tra cui il Don Alfonso, La Cantinella e La Torre del Saracino.

Ischitano, classe 1985, Francesco Agnese appena maggiorenne solca il Mediterraneo a bordo di yacht di lusso. Si diploma poi al Coquis, l’ateneo della cucina italiana di Angelo Troiani, a Roma. Da qui iniziano le sue esperienze: l’Enoteca Ferrara a Roma, il Mini Palais a Parigi, Le jardin de rampart a Beaune, il ristorante Sapori di Leicester. Rientrato in Italia, approda alla corte dello chef ischitano Ermanno Nicolella nel Relais Bellaria di Bologna, lavora poi al ‘’Bikini’’ di Vico Equense e al J contemporary, ristorante fusion-jap napoletano. Ora è in forza al Domo20 di Vico Equense.

Francesco Agnese e Roberto Lepre diventano alleati in una ricetta creata per l’occasione a 4 mani e che uniscepreparazioni asiatiche e mediterranee. Un piatto (e un incontro) grazie al quale BeCheffy invita tutti a compiere un viaggio alla scoperta dell’Italia e del Giappone, due Paesi che hanno in comune, oltre alla silhouette di due città come Napoli e Kagoshima, soprattutto la passione per la cucina.

BeCheffy è la grande community dei “cuochi per passione”, di coloro che amano la cucina e vogliono imparare divertendosi i segreti degli chef. BeCheffy intende essere una piattaforma digitale multicanale che, partendo dalla Campania, mette in rete i migliori chef e i produttori delle eccellenze agroalimentari e vitivinicole italianeaccomunati dalla volontà di diffondere e contaminare i consumatori con la propria esperienza legata alla dieta mediterranea e ai prodotti eccellenti del nostro territorio nazionale.

Per cucinare con BeCheffy sabato 2 maggio, occorreranno i seguenti ingredienti per 5-6 persone:

– Merluzzo (meglio se unico pesce): 1,5 / 2 kg;

– Ravanelli: pz 3;

– Finocchio: pz 1;

– Cipollotto Nocerino (o Scalogno): pz 2;

– Carote: pz 2;

– Piselli: 500 gr;

– Capperi al sale: pz 10/12;

– Anice Stellato: pz 1;

– Limone: pz 1;

– Zenzero: 2 cm senza buccia;

– Aglio novello: pz 1;

– Salsa di soia less salt: 8 gr;

– Pepe in grani: 2 bacche.

Questi invece gli attrezzi necessari:

1 pentola per il Dashi (da almeno 1 lt);

1 padella antiaderente;

1 Colino;

1 Recipiente per il brodo;

1 Pela carote;

1 Coltello Spelucchino;

1 Coltello Trinciante;

1 Tagliere.

Per partecipare alla direttafacebook.com/BeCheffy

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.