Lun. Mag 20th, 2024

Maddaloni sugli scudi nel disco di gusto a Londra sul tetto d’Europa. Michele Pascarella è di Maddaloni

Napoli on the Road, a Londra, è la migliore pizzeria in Europa per il 2024. Questo il risultato secondo la guida più influente nel mondo della pizza, 50 Top Pizza, annunciato ieri sera alla Fundación Pablo VI di Madrid, durante una seguitissima cerimonia trasmessa in diretta sui canali social del network e presentata dalla giornalista e influencer spagnola Verónica Zumalacárregui. Un successo importante per la pizzeria di Michele Pascarella, già Pizza Maker of the Year in the World nel 2023.

Al secondo posto Sartoria Panatieri a Barcellona, di Rafa Panatieri e Jorge Sastre, che cede lo scettro di migliore pizzeria in Europa, dopo la vittoria dello scorso anno; terzo posto per Via Toledo Enopizzeria a Vienna, di Francesco Calò, che si aggiudica anche il premio Pizza of the Year 2024 – Latteria Sorrentina Award con la Nero di Marinara

Per il quarto posto, che va a 50 Kalò di Ciro Salvo, torniamo a Londra; quinta posizione per Baldoria a Madrid, la pizzeria di Ciro Cristiano, a cui va anche il premio speciale Best Pasta Proposal 2024 – Pastificio Di Martino Award; sesta posizione per la tedesca Pizza Zulu a Fürth, di Gaspare Squitieri; settima posizione per IMperfetto a Puteaux, in Francia, gestita da Simone Lombardi e dal pizzaiolo Tonino Cogliano, a cui va anche il premio Pizza Maker of the Year 2024 – Ferrarelle Award; ottava posizione per nNea di Vincenzo Onnembo, ad Amsterdam, nei Paesi Bassi; per la nona posizione andiamo in Spagna, a Barcellona, per La Balmesina di Massimo Morbi e Alessandro Zangrossi; restiamo ancora in Spagna, questa volta a Madrid, per la decima posizione che va a Fratelli Figurato, gestita da Riccardo e Vittorio Figurato

Tra gli altri premi speciali: il New Entry of the Year 2024 – Solania Award va a Stile Napoletano a Chester, in Inghilterra; il premio Best Fried Food 2024 – Il Fritturista – Oleificio Zucchi Award va a Zielona Górka a Pabianice, in Polonia; il Performance of the Year 2024 – Robo Award va a Franko’s Pizza & Bar a Zagabria, in Croazia; il premio Best Dessert List 2024 – Cremoso – La Dispensa Award va a Forno d’Oro a Lisbona, in Portogallo; il Best Beer Service 2024 – Peroni Nastro Azzurro Award va a Matto Napoletano a Skopje, nella Repubblica di Macedonia del Nord; il premio Made in Italy 2024 – Mammafiore Award va a Little Pyg a Dublino, in Irlanda; il premio One to Watch 2024 va a Gasparic a Girona, in Spagna.

Il riconoscimento Green Oven 2024 – Goeldlin, che premia la grande attenzione verso le pratiche di sostenibilità ambientale, è stato assegnato a tre pizzerie: Sartoria Panatieri, a Barcellona, Bæst, a Copenaghen, e MO de Movimiento, a Madrid.

La Spagna è la nazione più rappresentata nella guida con 39 pizzerie, seguita da Francia con 21 e Germania con 17.

In generale tutto il movimento europeo della pizza di qualità ha trovato un’importante spinta in avanti nell’ultimo anno – sottolineano i curatori di 50 Top Barbara GuerraLuciano Pignataro e Albert Sapere – per una guida Europa che diventa sempre più grande e che quest’anno conta 184 pizzerie. Volevamo inoltre ringraziare il movimento spagnolo della pizza di qualità che ha accolto, turisti, cittadini e colleghi per un’edizione straordinaria del Pizza Week – Spain Edition 2024, organizzato con Mammafiore, che ha visto impegnate 105 pizzerie in tutto il Paese.” 

Le prime 20 posizioni della classifica 50 Top Pizza Europa 2024 entrano di diritto nelle 100 Migliori Pizzerie al Mondo, che si ritroveranno al Teatro Mercadante di Napoli il 10 Settembre per 50 Top Pizza World 2024.

Il prossimo appuntamento con 50 Top Pizza 2024 è il 25 giugno a New York, presso il West Edge all’interno del Chelsea Market, per scoprire le migliori pizzerie in USA per il 2024.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.