Mar. Apr 23rd, 2024

Un corridoio delle eccellenze per la visita presidenziale, dalla Maxitreccia tricolore del Consorzio Mozzarella dop al Pallagrello della Reggia di Tenuta Fontana e il liquore Amarè con le erbe del giardino inglese di Distilleria Petrone, i dolci con le confetture di arance della Reggia  a marchio  Casa Lorena.

Stamane una visita del Presidente della Repubblica Sergio Matterella alla Reggia di Caserta per  presenziare alla inaugurazione della Gran Galleria,   nuovi spazi dell’ala ovest del Palazzo reale. E’ questa una tappa che sottolinea l’importanza dell’evento   che di fatto   apre alla comunità, dal 1° marzo,  circa 3000 metri quadri di area museale. La Reggia di Caserta ha recuperato gli ambienti della Gran Galleria restituiti dalla Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, con il  decisivo il ruolo della direttrice dell’istituto autonomo del Mic Tiziana Maffei che ha spiegato la progettualità al cospetto del Presidente,  insieme al ministro della Cultura Sangiuliano.

Il Presidente, arrivato in treno, alla stazione è stato accolto dal sindaco della città Carlo Marino e dai presidenti di Regione Campania e Provincia di Caserta De Luca e Magliocca.  Mattarella, nell’intenzione degli organizzatori, fino a qulche giorno fa, avrebbe dovuto, dopo la visita guidata,  partecipare anche ad una colazione interna al palazzo poi non tenuta più  per mancanza di tempo, di contro ugualmente  ricca è stata  la presenza delle eccellenze che con la   Reggia hanno un legame istituzionale,  come concessionari di spazi o marchi per prodotti, e queste realtà sono state protagoniste del buffet offerto a stampa e  istituzioni, con il supporto e la cucina del consorzio Daman.

MariaPina Fontana dell’azienda vitivinicola  Tenuta Fontana ha omaggiato il Quirinale con una confezione di Oro Re, bianco e nero, il pallagrello della Vigna della Reggia nel bosco di  San Silvestro, le produzioni dell’azienda erano  anche presenti nel tavolo di degustazione nel corridoio delle eccellenze. Presente anche Andrea Petrone con il suo Amarè, liquore tratto dalle erbe del giardino inglese, protagonisti indiscussi, ovviamente, il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop che ha preparato  una maxi-treccia tricolore in onore del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, un omaggio del Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop per il Capo dello Stato da sempre vicino alle dop e Igp che fanno grande il Made in Italy.

Il treccione, dal peso di 3 chili, è stato ottenuto con 12 litri di latte fresco di bufala mediterranea italiana ed è stato avvolto in un nastro con una coccarda tricolore. L’omaggio è stato messo in esposizione nel “corridoio delle eccellenze”, voluto dalla Direzione della Reggia di Caserta: un percorso di conoscenza e degustazione dei prodotti simbolo del territorio, allestito proprio per la visita di Mattarella e delle altre autorità.

Siamo orgogliosi dell’arrivo del Presidente Mattarella, a cui esprimo un profondo senso di gratitudine per l’alto magistero che la sua guida rappresenta per il Paese”, commenta il presidente del Consorzio, Domenico Raimondo.

Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop – prosegue Raimondo – ha la sua sede proprio nelle Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta, in virtù di un accordo unico nel suo genere tra Ministero della Cultura e Ministero dell’Agricoltura, volto a sottolineare la forte alleanza necessaria tra eccellenze del Made in Italy. La nostra filiera rappresenta il custode di una tradizione agricola e artigianale secolare, che ha in questo territorio una delle sue massime espressioni. Ma soprattutto la filiera bufalina ha un impatto sociale ed economico positivo in una terra complessa, spesso bersaglio di strumentalizzazioni, ma che invece con coraggio ha saputo superare momenti critici. Per tutti noi, dunque, la visita di Mattarella oggi rappresenta una indelebile iniezione di fiducia e ci dà nuova linfa per guardare al futuro”.

 

 

 

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.