Mer. Mag 22nd, 2024

Una bella iniziativa per approfondire il tema del gusto e delle sue parole, il linguaggio viene indagato, anche a tavola, con Capua il Luogo della Lingua festival che propone una serata nel ciclo di eventi a tema  SAO KO KELLE TERRE A cena a Palazzo Lanza di Capua per conoscere i prodotti di Terra di Lavoro.

Giovedì 26 ottobre dalle ore 20,30 a Capua, un prodotto del nostro territorio e il suo produttore, saranno gli ospiti d’onore delle cene sotto l’egida del Capua il Luogo della Lingua festival al ristorante Matres di Palazzo Lanza, divenendo il motivo, l’interesse, l’argomento di discussione della serata.

Cenando tutti allo stesso tavolo, si conoscono prodotti, vini e persone.

A fare da anfitrione la giornalista Mariamichela Formisano, giornalista de il Mattino e responsabile comunicazione di Capua il Luogo della Lingua festival.

Ospite della serata Mimmo Barbiero dell’Azienda La Sbecciatrice produttore del Cece delle colline caiatine ubicato in Villa santa Croce sopra Piana di Monteverna. Due fratelli, un antropologo ed un naturalista, alcuni anni fa, decisero di mettere a frutto le loro competenze seminandole nei campi della loro stessa famiglia. Per generazioni la base della sussistenza alimentare di avi agricoltori, poi quasi abbandonati, queste terre fertili ed incontaminate, collocate in un territorio lontano da ogni forma di inquinamento e antropizzazione, sono diventate l’inestimabile risorsa con la quale costruire un progetto di valore unico Il nome la sbecciatrice deriva da un mezzo antico utilizzato per mietere il grano, elemento centrale come tutti i legumi di casa barbiero, “soldato della resistenza contadina “ . I prodotti della Sbecciatrice hanno registrato da subito molto interesse: università, studiosi da ogni parte del mondo, chef e persone comuni hanno voluto osservare la meraviglia che germoglia dalle terre di Villa Santa Croce e partecipare a questa singolare storia bucolica.

Ora anche voi potrete farne parte. Assaporando i nostri prodotti vi ritroverete in un piccolissimo borgo attraversato da una sola strada stretta, che sta su una collina tutta verde, dove vivono tanti contadini che hanno visto molte lune ed hanno nei gesti e nel pensiero un sapere enciclopedico che ora è certo, non andrà perduto.

Ecco cosa si mangerà e come prenotare

ENTRÉE DI BENVENUTO

Prosecco e ceci fritti

ANTIPASTO

Polpette di ceci con Sbecciup di pomodoro Riccio

PRIMO

Pasta e ceci con vongole

SECONDO

Filetto di baccalà cbt su passatina di ceci con olio e rosmarino

DOLCE

Chiacchiere ripiene di crema di ceci e cannella

Vini del territorio

 

 

 

Cena 30.00 euro

per info e prenotazioni tavoli Matres di palazzo Lanza – Capua

☎️3388116411

 

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.