Mar. Apr 16th, 2024

Oggi è la Giornata mondiale dell’alimentazione che, insieme a  il Forum mondiale dell’alimentazione 2023 innescheranno un’azione globale per l’acqua e per il clima e iniziative in favore di sistemi agroalimentari sostenibili.  Dal 16 al 20 ottobre, la sede generale della FAO, a Roma, accoglierà leader mondiali, esperti, agenti del cambiamento e attivisti di organizzazioni giovanili e indigene, che si incontreranno per collaborare alla costruzione di un futuro sostenibile. Si tratta di  due iniziative fondamentali nel quadro globale di impegni volti a trasformare i sistemi agroalimentari e a rispondere alle sfide della sicurezza alimentare, della sostenibilità e dell’azione per il clima.

Leader mondiali, esperti, personalità pubbliche, rappresentanti delle istituzioni finanziarie internazionali e del settore privato e attivisti appartenenti ad associazioni giovanili e indigene parteciperanno, il 16 ottobre, a una cerimonia di alto livello presieduta dal Direttore Generale della FAO, QU Dongyu, inaugurando un’intera settimana di eventi, forum per il dialogo e persino laboratori dedicati ai giovani, alla scienza e all’innovazione, nonché agli investimenti presso l’FMA.La giornata mondiale dell’alimentazioneLa Giornata mondiale dell’alimentazione 2023, il cui tema è “L’acqua è vita, l’acqua è cibo. Non lasciare indietro nessuno”, punta i riflettori sul dramma di 2,4 miliardi di persone che vivono in paesi soggetti a stress idrico e di altri 600 milioni di persone costrette a fare affidamento su sistemi alimentari acquatici compromessi dall’inquinamento, dal degrado degli ecosistemi e dagli effetti dei cambiamenti climatici.Celebrato in oltre 150 paesi, l’evento è un’occasione per far convergere governi, imprese, organizzazioni della società civile e la popolazione in generale verso iniziative di lotta contro la fame e per aumentare la consapevolezza del profondo impatto che una gestione responsabile delle risorse idriche può avere sui nostri sistemi agroalimentari.La Giornata mondiale dell’alimentazione promuoverà la realizzazione di circa 500 attività in 150 nazioni e godrà di ampia diffusione grazie a televisioni, radio e social media, raggiungendo una platea di milioni di persone. Contribuiranno a sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica anche vari tipi di esposizioni, tra cui spettacoli con droni e l’illuminazione di monumenti iconici.Al Villaggio Coldiretti al Circo Massimo di Roma c’e uno stand della FAO che propone una parete fotografica in divenire dedicata all’azione per l’acqua, dove i visitatori possono dar voce al proprio impegno per un mondo più sicuro dal punto di vista delle risorse idriche e alimentari. Anche i laboratori per i bambini saranno incentrati sul tema di quest’anno.
Da notare come  la premier Meloni sia andata al Villaggio Coldiretti ignorando i temi veri della manifestazione, facendo solo  battute banali sul cibo, forse perchè è un governo che  li vede con fastidio, ma la premier ha pure nascosto ( e gli alti papaveri coldiretti non hanno chiesto…evidentemente già soddisfatti  dell’attenzione riservata dalla premier alle rosette con salumi proposte dagli espositori) ) che il suo cognato, il ministro Lollobrigida, ha inviato in gran segreto  alla Commissione Ue la revoca della notifica sul suo  provvedimento che proibisce i cibi da colture cellulari. Insomma il No alla Ricerca  alla carne Sintetica e a qualunque ricerca …. lede il diritto Ue, al ministero glielo hanno detto  che si governa il futuro del cibo in un paese occidentale e non nella Italietta di 100 anni fa che finì con la tessera del pane …… 
Forte invece l’impegno sui temi globali a parte di aziende e università: in questo quadro da segnalare le azioni di importanti dell’agroalimentare, qui la dichiarazione sugli impegni per la giornata di  Alessandra Aliberti, Marketing e Sustainability Manager di Select,: “In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, desideriamo mettere in evidenza l’importanza dei legumi per una dieta sana e sostenibile. La nostra azienda è impegnata a promuovere scelte alimentari consapevoli per un mondo in cui salute e ambiente sono prioritari. Proprio in quest’ottica si inserisce la nuova linea ‘Benessere’, che unisce legumi e cereali, una soluzione completa per una dieta equilibrata e salutare. Non a caso la linea, creata in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi, è stata accolta con successo dai consumatori”.Select rimane fedele alla promozione di uno stile di vita sano e all’advocacy per l’uso responsabile delle risorse alimentari e ambientali, promuovendo i legumi come una scelta nutrizionale di prim’ordine e come valida opzione ecologica.

O anche la bella iniziativa che citiamo contro lo spreco nei ristoranti grazie al gruppo 365 : In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione Sole365 ha realizzato, in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università degli studi di Napoli “Federico II”, la distribuzione gratuita di una brochure informativa dal titolo: “Dal campo alla tavola. Zero scarti in tutte le stagioni”. Questa attività si colloca in continuità con l’inserimento nel nostro format de’ “L’angolo Mediterraneo del Sole”, corner realizzato sempre di concerto con i docenti dell’Ateneo Federiciano, dedicato interamente alla Dieta Mediterranea, che rende visibili le principali indicazioni della piramide alimentare di Ancel Keys e rafforza l’impegno dell’azienda nel promuovere la sana alimentazione e la cultura alimentare legata al territorio.

Proseguiamo indicando alcuni eventi  nel bel programma della FAO 
Piantumazione di alberi e Inaugurazione della Biblioteca globale degli alberi e dei fiori presso il Parco della FAO (15 ottobre):  un’iniziativa sviluppata in collaborazione con Roma Capitale a Villa Pamphilj, dove saranno piantumate 90 specie di alberi, in rappresentanza di sette aree geografiche di tutto il mondo.
Cerimonia globale della Giornata mondiale dell’alimentazione (16 ottobre, 10:30)l’evento principale si terrà presso la Sala Plenaria della FAO a Roma. Ospiti illustri, tra cui il Direttore Generale della FAO, QU Dongyu, il Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, il Presidente della Repubblica irlandese, Michael D. Higgins, e altre personalità di rilievo discuteranno dell’importanza di un’azione per l’acqua e per il clima. Nel corso della cerimonia, sarà anche conferito il premio FAO per i risultati raggiunti.
Giornata mondiale dell’alimentazione per i giovani  (19 ottobre, 14:30):  gli studenti si confronteranno con ospiti speciali tra cui chef, atleti, attivisti e musicisti, per parlare di azioni di risparmio idrico e di pratiche sostenibili. Sarà presentato un video musicale di azione giovanile dal titolo “L’acqua è vita, l’acqua è cibo”, per promuovere l’impegno e la partecipazione dei giovani.
Mostra immersiva della Giornata mondiale dell’alimentazione (16-20 ottobre): nell’Atrio della FAO sarà allestito un percorso esperienziale interattivo sull’acqua, con una parete fotografica in divenire, dedicata all’azione per l’acqua, giochi interattivi per bambini e un’esperienza immersiva sul tema dell’acqua, per dare risalto al ruolo fondamentale che l’acqua riveste nella nostra vita e nei sistemi agroalimentari.Incentrato sul tema generale “La trasformazione dei sistemi agroalimentari accelera l’azione per il clima,” questo Forum promuove l’inclusione, l’innovazione, gli approcci basati sull’evidenza e gli investimenti concreti nei territori nazionali.L’FMA, che si terrà sia in presenza presso la sede generale della FAO, a Roma, sia in modalità virtuale, vedrà la partecipazione di circa 10 000 persone, tra cui esperti, agenti del cambiamento e leader, che, insieme, si confronteranno sulle criticità che affliggono i sistemi agroalimentari.Il Forum è un evento inclusivo che incoraggia tutti i partecipanti a contribuire alla creazione di un futuro in cui la sicurezza alimentare e la sostenibilità ambientale siano realtà universali.Forum d’investimento dedicato all’iniziativa “Mano nella mano”: azioni di iniziativa nazionale e trainate dai singoli paesi per promuovere gli investimenti in favore dell’agricoltura sostenibile.Forum della scienza e dell’innovazione
Il Forum della scienza e dell’innovazione (SIF 2023) della FAO verte sul tema “Scienza e innovazione a sostegno dell’azione per il clima”, all’interno della più ampia tematica proposta dal Forum mondiale dell’alimentazione.L’evento si prefigge lo scopo di migliorare l’accessibilità delle tecnologie per il clima, delle pratiche innovative e dei saperi locali per favorire l’adattamento ai cambiamenti climatici, la loro mitigazione e la resilienza in seno ai sistemi agroalimentari. Si occupa, in particolare, del ruolo di scienza, tecnologia e innovazione nella trasformazione dei sistemi agroalimentari, nell’ottica di far fronte alle sfide climatiche.Il Forum incoraggia lo scambio di soluzioni pratiche per rafforzare l’azione per il clima, sostenendo il conseguimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile e il programma dei “Quattro pilastri del miglioramento” lanciato dalla FAO, con un’attenzione particolare all’inclusione.
Il programma completo del forum è disponibile qui.

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.