Sab. Apr 20th, 2024

Ristorazione e Bar, vince quasi sempre la prima tra le preferenze degli studenti dell’alberghiero. Per ovviare arriva notizia di una academy che si sta specializzando nel percorso formativo e riteniamo di dover far conoscere questa attività.

Ci chiamano i docenti, in particolare dalla Campania, Umbria e Laziospiega il direttore della sede romana della MIXOLOGY Academy Tiziano Serangeli – perché dal terzo anno gli studenti devono scegliere l’indirizzo e quasi tutti pensano solo alla cucina  Noi teniamo speach di orientamento aspirazionale, portiamo le esperienze di successo dei bartender che escono dalla MIXOLOGY Academy per far scoprire questa professione che può riservare grandi soddisfazioni e aprire a importanti scelte imprenditoriali o carriere manageriali. Gli studenti possono anche venire in sede a vedere da vicino i nostri trainer alla work station. Forse bisognerebbe rivedere i programmi  degli Istituti per coordinare la domanda e l’offerta del mercato”.  

Ecco la testimonianza di due presidi.

Prof. Andrea Galdo,  docente ITP di sala-bar e vendita all’Istituto  “Casagrande-Cesi” di Terni (Umbria): “La nostra scuola è inserita nel contesto cittadino e accoglie studentesse e studenti da tutta la provincia e da quelle adiacenti. L’indirizzo professionale, presieduto dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Marina Marini, conta circa 780 discenti di 28 etnie differenti; circa 600 di questi frequentano l’enogastronomico. Con i suoi laboratori di ultima generazione e gli efficaci progetti di P.C.T.O., il contatto con le realtà territoriali è continuo e proficuo. Dall’anno scolastico 2021/22 sono iniziate le collaborazioni con la MIXOLOGY Academy di Roma proprio a sostegno di questa interazione tra Istituto e Territorio.

Prof. Americo Mascia, docente di Laboratorio all’alberghiero di Montesarchio, paese della Valle Caudina in provincia di Benevento: “Il nostro Istituto presenta gli indirizzi di cucina, sala e vendita, pasticceria ed accoglienza turistica. I nostri alunni provengono  da tre province diverse: Benevento, Avellino e Caserta. La media degli alunni iscritti è di circa 500, di questi circa un centinaio hanno partecipato allo speech della MIXOLOGY Accademy. Ci siamo rivolti solo ed esclusivamente alla MIXOLOGY Accademy perché un docente di settore aveva già avuto ottime esperienze passate con l’accademia presso altre scuole della regione. Globalmente il nostro giudizio è più che soddisfacente sia per la competenza dei professionisti, sia per la precisione e l’efficienza dimostrata. Sicuramente riproporremo l’esperienza  visto anche l’entusiasmo mostrato dai nostri allievi”.

 

 

 

 

Di Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.