Il Boom di Vinalia continua a Guardia Sanframondi mentre Torrecuso prepara Vinestate

Riparte alla grande il Sannio dell’enoturismo attorno al Taburno, anche con le sue grandi manifestazioni, ecco cosa ci attende per il rush finale di Vinalia mentre si prepara Vinestate a Torrecuso:

 

Ancora una serata dalle innumerevoli presenze per Vinalia, la rassegna enogastronomica promossa dal Circolo Viticoltori e organizzata dal Comitato Vinalia, in programma fino a mercoledì prossimo a Guardia Sanframondi nel Sannio beneventano.

C’è chi affolla il “Vigneti wine tour”, percorso esperenziale di novanta minuti attraverso i filari per meglio comprendere la straordinaria e magica avventura che porta al vino. Chi, invece, non rinuncia all’appuntamento con “andar per cantine”, che invoglia gli enoturisti a visitare alcune cantine recandosi presso le strutture aziendali di: La Guardiense, Cantina del Taburno, Cantina Pirata, Cantina Morone e dell’Azienda agricola Scompiglio.

Chi, inoltre, in più serate fa capolino tra le aziende del Percorso del Gusto con gli stand nel “cuore” antico guardiese che, oltre ai vini delle cantine in vetrina, offre una ghiotta proposta delle eccellenze del territorio che annovera: salumi, formaggi, taralli, dolci e cioccolato. Cui si aggiungono quelli che prediligono i cibi di strada a Piazza Golino, oppure i panini gourmet (a cura di Sannio Factory) a Piazza San Rocco, o la cucina del Platano o quellaTerrona dei mitici cuochi viticoltori di Vinalia o quella del ristorante-pizzeria La Meridiana, con l’imperdibile puntata ai dolci del laboratorio di pasticceria I Care(cooperativa sociale di comunità).

Insomma una proposta tanto variegata quanto di qualità per una manifestazione che, all’insegna della parola chiave Conforto, intende far trascorrere serate di convivialità nella suggestiva atmosfera delle cittadelle medievali.

Domani, per il cartellone collaterale torna Vinalia Kids, l’attività dedicata ai più piccoli, che nel giardino del castello dalle ore 17 alle 19, riguarderà “La parola essenza”, laboratorio a cura dell’Associazione Le Tribù di Torre del Greco.

Sempre per domani, alle ore 18,30 nell’Ave Gratia Plena, è prevista la presentazione del libro “Bene primario. Ritorno alla terra e possibile evoluzione sostenibile dei sistemi agricoli e alimentari” di Carmine Nardone, con l’autore interverrà Titina Pigna (Responsabile del Comitato Vinalia).

Per quanto riguarda lo show cooking, invece, domani sera ci sarà Dino Martino dell’Agriturismo Mastrofrancesco. Questa la sua proposta: Antipasto: Zuppetta di zucchine e uova con tartufo nero estivo (in abbinamento con lo Spumante della Cantina del Taburno); Primo: Candele spezzate con provola e melanzane su vellutata di zucchine e pomodorini (in abbinamento con la Falanghina della Cantina del Taburno); Secondo: P.S.A. (Pasticcio Sostanzioso Antico) di suino casertano con patate e peperoni ( in abbinamento con l’Aglianico della Cantina del Taburno); Dessert: Frappè di pera con spuma di ricotta (in abbinamento con il Passito della Cantina del Taburno). Per prenotarsi chiamare al 327 2297948.

Per la musica live, inoltre, in Via Fabio Golino, domani sera toccherà ad Alessandro Tedesco Trio: Alessandro Tedesco (trombone); Fabio Tommasone(Keyboards) e Giampiero Franco (batteria); mentre, in Piazza Mercato, ci sarà Moifà, un gruppo nato con l’intento di portare l’esperienza musicale verso un genere di contaminazione fra elementi di popular music e musica tradizionale, in chiave moderna.

 

 

A Torrecuso Intanto è partita  la macchina organizzativa della 47esima edizione di ‘VinEstate’, la rassegna dedicata ai vini del Taburno, in programma nel grazioso borgo sannita da giovedì 1 a domenica 4 settembre.

“Quest’anno il sipario su VinEstate; si alzerà giovedì 1 settembre e non più il venerdì – annuncia Angelino Iannella sindaco di Torrecuso -. Insieme al Comitato VinEstate e a tutte le associazioni territoriali stiamo per ultimare il ricco programma della kermesse, caratterizzata come il momento più importante per apprezzare la ricca offerta enologica della nostra area. Avremo le nostre aziende del territorio nelle piazze principali del paese – afferma Iannella – che faranno gradire l’ottimo prodotto ottenuto soprattutto da uve aglianico e falanghina ma anche da uve coda di volpe, fiano, greco e piedirosso. Non mancheranno momenti musicali e culturali, poi le degustazioni guidate, stand dell'artigianato e dei prodotti tipici del Taburno negli spazi suggestivi del nostro meraviglioso centro storico; show cooking e stand gastronomici dove si potranno degustare le prelibatezze del territorio accompagnate dagli ottimi vini delle cantine partecipanti. Poi avremo dei focus e dei dibattiti sull’agricoltura e su altri temi attuali. Insomma saranno tante le iniziative all’interno del cartellone di ‘VinEstate’ 2022 che nei prossimi giorni andremo a presentare”. Da qui le conclusioni di Angelino Iannella: “Ringrazio sin da questo momento le aziende vitivinicole, il Comitato ‘VinEstate’ e tutte le associazioni già a lavoro per l’ottima riuscita dell’evento”.

 

 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.