Campionato mondiale di Paella, dalla Campania per rappresentare l’ Italia a Valencia ecco chi

Sono stati annunciati i nomi dei dieci finalisti della prossima World Paella Day Cup 2022. Inizia il conto alla rovescia per accendere i fornelli della competizione che elegge il miglior chef di paella internazionale. Come ogni anno, il 20 settembre si celebra la Giornata Mondiale della Paella (World Paella Day), una giornata che accende i riflettori sul piatto più universale della gastronomia valenciana per condividerlo con il resto del mondo. Lo stesso giorno si svolge la gara che quest’anno coinvolgerà dieci finalisti provenienti da Italia, Francia, Svizzera, Finlandia, Argentina, Messico, Ecuador, Canada, Giappone ed Emirati Arabi.

In questa edizione, la Spagna manterrà il suo ruolo di padrona di casa e, per la prima volta, non gareggerà come concorrente. Un’altra novità è la World Paella Day Cup Stage, una tappa di ‘training’, prima della World Paella Day Cup, in cui tutti i finalisti si incontreranno a Valencia per vivere un’esperienza unica. Un viaggio nella culla della paella insieme ai migliori esperti di questo piatto. Gli aspiranti vincitori approfondiranno tutti i segreti, i consigli e i prodotti utilizzati da Santos Ruíz, della D.O Arroz de València; Toni Montoliu, proprietario e chef de La Barraca de Toni Montoliu; Rafa Margós, chef di Les Bairetes e Chabe Soler, vincitrice della WPD Cup 2020.

 

Chef provenienti da tre diversi continenti

Da diverse parti del mondo, chef dal Giappone, dagli Emirati Arabi, dall’America e dall’Europa hanno presentato le loro candidature per partecipare a questa terza edizione della World Paella Day Cup. Circa 50 cuochi e cuoche provenienti da 20 Paesi diversi, che hanno dimostrato la loro abilità con la paella, si sono candidati per essere ammessi alla finale di questa gara. Finalmente sono stati annunciati i dieci chef selezionati per la grande finale del 20 settembre. L’America sarà rappresentata da Juani Kittlen dall’Argentina, José Curiel, noto anche come “Pepe paellas” dal Messico, Tomás e Karina dall’Ecuador e Javier Blanc dal Canada. Dal continente asiatico, parteciperanno Yuki Kawaguchi dal Giappone e Piedade Fernandes dagli Emirati Arabi. Per l’Europa, gli chef rappresenteranno la Francia con Eric Gil, l’Italia con il campano  Ferdinando Campaniello, la Svizzera con Maria José Lovaglio e la Finlandia con Jaani Pasikoski.

 

World Paella Stage, il miglior allenamento per la vittoria

 

Quest’anno, i finalisti saranno invitati a recarsi a Valencia, dal 16 al 19 settembre, per il World Paella Stage, un viaggio attraverso la storia, i sapori e le tradizioni della paella in cui vivranno diverse esperienze con i più importanti chef e produttori del settore. Una volta conclusa la fase dello Stage, i finalisti si sfideranno di persona il 20 settembre a La Marina de València in un faccia a faccia per decretare il/la miglior chef. L’evento potrà essere seguito in streaming. Il vincitore/la vincitrice riceverà in premio un trofeo che lo attesterà sul podio della III edizione della World Paella Cup. Inoltre, i partecipanti riceveranno una giacca da chef personalizzata e un certificato del loro status di finalisti.

 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.