Il peso delle associazioni agricole al Tavolo Verde in Regione per la lotta alla brucellosi nel Basso Volturno

Da mesi vi sono enormi contestazioni dall’area del basso Volturno dove diverse decine di allevatori contestano l’abbattimento negli anni delle bufale infette e che hanno portato istituzioni locali e non solo a schierarsi per soluzioni alternative come il vaccino, contestando in toto le politiche regionali di abbattimento dei capi infetti  ( che sono quelle seguite da sempre in tutta Italia con successo sul tema). Oggi ne hanno discusso anche le associazioni più rappresentative  che non hanno cavalcato l’onda della protesta, il luogo è stato quello istituzionale del Tavolo Verde regionale, dopo che le istituzioni di Via Santa Lucia hanno avuto una interlocuzione, le scorse settimane con le associazioni dei contestatori degli abbattimenti sponsorizzati dall’associazione L’Altra Agricoltura, che ha fatto improvvisamente proseliti in zona grazie a questo problema. Ecco il comunicato al termine della riunione delle associazioni agricole della Campania:   L’emergenza brucellosi bufalina vede ancora una volta concordi le associazioni di categoria che compongono il Tavolo Verde presso l’Assessorato Regionale all’Agricoltura. Al confronto che si è tenuto il 25 Gennaio, alla presenza dell’assessore Nicola Caputo, Coldiretti Campania, Cia Campania Confagricoltura Campania e Copagri Campania concordano sulla necessità di concentrare gli sforzi per eradicare la brucellosi nell’area del Basso Volturno.

Pertanto il Tavolo verde alla luce di quello che sarà il piano definitivo attualmente ancora al vaglio dei tecnici individuati dalla Regione Campania, salvaguardando le adeguate mediazioni oggetto di discussione nell’ultima riunione, si riserva di verificare puntualmente che vengano rispettate le esigenze del mondo allevatoriale e non siano calpestate le aspettative di un territorio che non può attendere oltre.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.