L’appuntamento con il tasting dei vini salernitani alla stazione marittima

Due eventi per celebrare i vini della provincia di Salerno. Sono in programma sabato 4 dicembre presso la Stazione Marittima che sarà teatro del Salerno Coast To Coast “Wine Forum” & “Wine Day”. L’iniziativa è promossa dal Consorzio di tutela Vini Vita Salernum Vites, che mira a promuovere e tutelare le eccellenze vitivinicole espressioni di ben cinque denominazioni ricadenti nel territorio provinciale.

 

Realizzata con il cofinanziamento del FEARS – PSR Campania (Misura 03 | Sottomisura 3.2| Tipologia 3.2.1) la giornata si inserisce nel più vasto programma di Campania Wine, un circuito di eventi regionali organizzato in sinergia dai Consorzi di Tutela Vini Campani.

 

Presso la Stazione Marittima di Salerno si partirà alle ore 16.30 con il Wine Forum, nient’altro che un wine talk sul tema “Il valore delle denominazioni di origine nei processi di Sviluppo territoriale della provincia di Salerno: nuove prospettive” a cui parteciperanno Matteo Mestizia, Riccardo Ricci Curbastro, Riccardo Vecchio, Antonio Rossi, Nicola Matarazzo, Francesco Manzo. Moderata dal giornalista Luciano Pignataro, la tavola rotonda prevede le conclusioni Andrea Ferraioli, presidente del Consorzio Vita Salernum Vites, e dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo.

 

Seguirà, a partire dalle ore 18.00, il Wine Day, evento dedicato ai vini della provincia di Salerno con Walk around Wine tasting per winelovers con i produttori di Salerno. Previsti anche seminari e degustazioni dei vini della provincia di Salerno, un insieme di territori che rende unici i suoi nettari, espressioni del grande patrimonio di biodiversità che caratterizza questa vasta area della terra campana.

 

E così dalla Costa d’Amalfi al Cilento, passando attraverso le dolci colline salernitane e la piana di Paestum, sarà in vetrina la variegata produzione enologica ottenuta grazie alla perfetta armonia con il territorio: dai vini ottenuti con specie autoctone, punto di forza della proposta enologica della costiera amalfitana, ai monovitigni delle colline salernitane e del Cilento. Tutti vini capaci di raccontare con immediatezza l’identità dei diversi territori di produzione oltre a rappresentare un connubio ideale con i cibi e i piatti della dieta mediterranea.

 

Sono 43 le aziende associate al Consorzio di Tutela Vini Vita Salernum Vites che saranno presenti nell’ambito del Wine Day al Walk around | Wine tasting con inizio alle ore 18.00 e termine previsto entro le ore 22.00. I produttori presenteranno ai winelovers i loro vini a marchio comunitario tutelato dal consorzio (Dop Cilento, Dop Castel San Lorenzo, Dop Costa d’Amalfi, Igp Paestum, Igp Colli di Salerno).

 

A partire dalle ore 18.30 per raccontare il “vigneto Salerno” si terranno due seminari organizzati dal Consorzio in collaborazione con l’AIS Campania. Il primo dalle ore 18.30 alle ore 19.30 dedicato ai i rosati della Costa d’Amalfi nell’annata 2020 e a seguire (dalle ore 20 alle 21) il secondo seminario: ll Fiano a sud di Salerno nell’annata 2019.

 

I seminari – degustazione saranno riservati, ognuno, a un numero massimo di 25 partecipanti e la partecipazione sarà gratuita previa registrazione a mezzo email all’indirizzo winedayconsorzio@gmail.com (termine ultimo prenotazione venerdì 03 dicembre 2021 ore 22)

 

In ottemperanza alle disposizioni di contrasto alla diffusione dell’epidemia Covid 19, gli ingressi all’area della Stazione Marittima per la partecipazione al “Wine Forum” o al “Wine Day” saranno contingentati per fasce orarie con prenotazione ingresso obbligatoria mediante email all’indirizzo winedayconsorzio@gmail.com (termine ultimo prenotazione venerdì 03 dicembre 2021 ore 22.00). Ingresso possibile solo ai possessori di green pass.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.