Liquori artigianali, a San Giorgio a Cremano le creazioni Alma De Lux

Il grande colore dei sapori artigiani

Un laboratorio artigianale che produce liquori, sintesi di genuinità, cultura, sapori, eleganza e stile; i liquori Alma De Lux sono figli di un’idea che ha messo insieme l’autenticità della sostanza con l’originalità della forma, l’espressività dei sapori di una terra vera, racchiusi nell’originalità di bottiglie parlanti, capaci di trasformarsi in emozioni di grande personalità.

Luisa Matarese è mente e cuore di Alma De Lux, colei che con cura attenzione e trasporto ricerca la materia prima migliore per poi trasformarla e dare vita a quello che è il suo stile e il suo pensiero. Una passione quella di Luisa che viene da lontano, quando sin da bambina viveva tra le mura domestiche il senso del focolare. Si è avvicinata al mondo delle infusioni circa 10 anni fa, una sfida, un’intuizione nata quasi per gioco, ma che come lei stessa racconta le è stata in un certo senso trasmessa dalla sua quotidianità familiare: “provengo da una famiglia numerosa dove i fornelli erano sempre accesi…mia madre amava cucinare, quasi ci viveva in cucina. Aveva la capacità di creare da pochi ingredienti piatti sempre diversi!

I primi esperimenti sono iniziati in famiglia, giocando con gli ingredienti e lasciandosi guidare dai sensi. Mi sono ispirata a mia madre e a tutte le nonne che amavano prendersi cura delle loro famiglie; per me non “cuocevano” il cibo, ma lo cucinavano quasi cullando le loro pentole, la casa profumava sempre di buono, ai miei occhi sembravano più maghe che cuoche!”.

“Sono partita dai gusti più classici, ma non ne ero soddisfatta, il mio progetto non prevedeva strade scontate su ciò che occupava spazio in un mercato già saturo; volevo un prodotto dove il cliente potesse scoprire qualcosa di unico. Così ho ribaltato il tutto mettendomi alla ricerca di materie prime più esclusive, combinandole in modo originale per poter realizzare un liquore “diverso”. Fino ad oggi ho messo in campo tanti prodotti, per capirli e conoscere al meglio tutti gli ingredienti prima di passare alla fase successiva, ossia saperli combinare insieme”.

Oggi Luisa ha messo a sistema la sua “Alma”, le operazioni di produzione dei suoi liquori possono seguire processi differenti: alcuni aggiuntivi e altri sottrattivi di proprietà degli elementi; il procedimento di base parte dalla macerazione, che cambia a seconda delle piante, radici o frutti utilizzati, e può avvenire con l’aggiunta di spezie. Alla macerazione, segue la preparazione dello sciroppo e la loro successiva unione dà vita ai liquori Alma De Lux. I suoi prodotti vantano la totale assenza di conservanti e additivi, una scelta coscienziosa che vede anche nel tempo un importante alleato, ingrediente fondamentale per portare a termine la maturazione dei suoi

Da sempre studiosa delle infusioni, Luisa, nel suo piccolo laboratorio di San Giorgio a Cremano (Na), ha cercato di perfezionare le sue intuizioni approfondendo con ogni mezzo ricerche in materia. Le sue ricette nascono dalla continua curiosità nel ricercare sapori nuovi, diversi da quelli già noti.

Questa modalità permette di trasferire intatto l’aroma e tutte le proprietà organolettiche degli ingredienti utilizzati, al prodotto finale.
Tra le sue diverse produzioni domina la liquirizia “Alma nera” – marchio registrato – a cui Luisa è particolarmente legata, perché ha segnato il suo debutto, capace di far conoscere una nuova versione di un prodotto già esistente sul mercato. Interessante e territoriale il suo “Piennolo”, espressione originale del pomodoro vesuviano. Ultimo nato è il “Midnight”, un intrigante mix di liquirizia alla menta, cacao, arancia, vaniglia e anice stellato, un liquore che come sottolinea Luisa:”gli ho dato il nome del momento in cui è stato pensato in una lunga notte del lockdown, volevo un mix di sapori che spaziassero dalle spezie agli agrumi, una liquirizia alla menta e cioccolato, anice stellato, vaniglia e arancia; qualcosa di misterioso e rassicurante allo stesso tempo”.

Tra gli ultimi nati, originale e di successo il suo “Cigarro”, un liquore “follemente” alternativo che nasce dall’infusione dei migliori Puros Cubani; un prodotto che ha ottenuto subito grandi riconoscimenti ed è attualmente candidato Platino al The WineHunter Award (premio di eccellenza ed alta qualità assegnato annualmente alla selezione dei prodotti presenti alla manifestazione del Merano Wine Festival).

I liquori di Luisa Matarese sono un vero viaggio nelle emozioni, da sorseggiare rigorosamente con una giusta dose di “leggerezza”. Intriganti, versatili e divertenti, diventano preziosi alleati della tavola e della mixology, come dimostrano gli ultimi drink nati ad opera del bartender Francesco Conte dello Shaker Club di Aversa (Caserta). Francesco ha scelto Diablo e Midnight, trasformandoli in drink coinvolgenti e godibili.

Da sempre impegnata nella diffusione della cultura del “bere bene”, bere prodotti italiani di qualità, per Luisa Matarese “preparare un liquore artigianalmente è un’operazione piuttosto semplice, ma creare un liquore di pregio è un’arte”.
Anche il packaging non è scontato e punta alla cura del dettaglio; nasce da un insieme di altre sue passioni che rivolgono lo sguardo all’arte e alle trasparenze dei cristalli. Queste accortezze fanno la differenza che contraddistingue i suoi liquori, una lavorazione coscienziosa che mette in primo piano il rispetto della materia prima e consente di estrarne quelle sfumature che rendono unico il prodotto finale.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.